Utente 343XXX
Salve, ringrazio anticipatamente per la cortesia e la disponibilità.
Sono stato operato circa 5-6 mesi fa per la rimozione di una cisti pilonidale, la guarigione è stata rapida ma non ho mai smesso di avere ogni tanto dei doloretti ed ho notato pian piano che la parte più in alto della ferita si 'è indurita e gonfiata tanto da non capire se si tratti di una nuova ciste o di una normale cicatrizzazione inspessita. Di recente ho avuto un episodio di lieve perdita di sangue. E' dovuto necessariamente ad una recidiva (e quindi è bene che faccia un'ecografia immediatamente) o può essere "normale"?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile utente.
Dalla descrizione sembrerebbe una recidiva.
Una visita chirurgica sarà sufficiente per confermare il sospetto.
Auguri.
[#2] dopo  
Utente 343XXX

Iscritto dal 2014
Come temevo (visto anche il trattamento superficiale ricevuto durante l'operazione). Ho un amico che l'ha fatta 5 volte questa operazione, deduco che una definitiva guarigione sia difficile..
La ringrazio e auguri....
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Nel Sinus Pilonidalis spesso esistono tramiti fistolosi insidiosi e non sempre facilmente riconoscibili perché di microscopiche dimensioni,queste "diramazioni" rappresentano, anche in mani esperte, la causa dell' alta percentuale di recidive.
Auguri.