Utente 368XXX
Salve,
sono un ragazzo di 18 anni che vorrebbe togliersi qualche dubbio prima di prenotare una visita andrologica. 4 anni fa ho fatto la mia prima visita: da piccolo non mi erano state date dritte specifiche per l'igiene intima e questo ha portato (secondo l'andrologo che mi ha visitato) ad una leggera balanite (o balanopostite)... in ogni caso, secondo questi, curabile con una corretta igiene intima.
Di fatto, dopo quattro anni, ho ancora questi sintomi:
1) Il prepuzio rimane spesso "appiccicato" al glande e richiede dunque forzature o lubrificazione.
2) Ho notato un anello prepuziale che stringe l'asta del pene, sia da flaccido che in erezione (l'impressione che da è che ci sia troppa pelle "in eccesso" - anelastica)
3) In erezione molta pelle si ferma sotto l'asta del pene (ancora balanopostite?)

La mie domande sono: sono sintomi che si possono curare con una corretta igiene e qualche esercizio?
Un anello prepuziale stretto può diventare elastico (con o senza chirurgia)? Può inoltre influire sull'eiaculazione precoce?
Ho letto che l'olio di mandorle dolci aiuta ad elasticizzare la pelle, è così? Mi potreste dare qualche consiglio?
Mi sono fidanzato da poco e queste cose mi stanno turbando parecchio.

Vi ringrazio in anticipo per la risposta.
Cordiali saluti,
Massimo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,esegua un tampone del secreto balanico evitando di prendere iniziative personali in attesa dellésito della visita programmata.Cordialita'