Utente 369XXX
Mio padre è stato operato al cuore. Gli è stata sostituita la valvola mitralica con una meccanica, oltre a questo aveva anche la tricuspide dilatata e gli è stata ricostruita. Dopo di una settimana ha avvertito un forte dolore nella parte destra dell'addome. Gli è stata fatta subito una radiografia al torace e gli è stato detto che ha avuto un versamento pleurico non di liquido ma di sangue.
Da quando si è sentito male ha cominciato ad avere febbre alta e sudorazione allora gli hanno messo un idranaggio per asportare questo sangue. Il liquido non è stato del tutto asportato perchè quel'altra parte è diventata come una gelatina. La febbre nonostante la terapia di cortisone, antibiotico e tachipirina non ancora si toglie ed è più di un mese che è stato operato. Oltre a questo, si è aggiunto da pochi giorni che l'elettrocardiogramma non va più tanto bene e i valori del sangue compreso l'emocroma stono tutti bassi è normale? Tutte queste La terapia è giusta? E se lo è, perchè a mio padre la febbre non gli è passata? Tutte queste complicazioni sono normali, dato che solo mio padre sembra averne?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
Complicanze fanno parte purtroppo della cardiochirurgia. Il caso di suo padre versamento pleurico rientra in quelle complicanze che si possono verificare dopo l'intervento. Chieda spiegazioni maggiori ai medici che hanno in cura suo papà. Poter esprimere un giudizio in una situazione come questa attraverso Internet non è possibile.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio comunque.
Cordiali saluti