Utente 146XXX
Gentilissimi dottori sono valentina ho 28 anni...volevo esporvi il mio problema che assilla la mia vita ho una paura di morire d infarto....alcune volte come adesso ho delle exstrasistole continue....ho fatto elettrocardiogramma tutto negativo alnalisi del sangue tutti nella norma....assumo da 1 mese pantopan per un leggero reflusso può essere questo che mi fa venire episodi di exstrasistole?l infarto può venirmi a questa età...io tante volte sento i sintomi di infarto....ho paura vivere così non è possibile pensò sempre al peggio....ringrazio per la vostra gentilezza cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Carissima Valentina,
io credo in tutta onestà che il suo problema sia l'ansia anticipatoria con una forte componente ipocondriaca. E che ques'ansia dovrebbe curarla in primis farmacologicamente e poi eventualmente con una psicoterapia.
Quindi le consiglio di consultare uno psichiatra e NON PERCHE' LEI SIA FUORI DI TESTA, ma perchè è lo specialista che cura con appropriati farmaci il disturbo ansioso.
Ciò premesso, l'extrasistolia ventricolare e sopraventricolare, è un evento che si verifica giornalmente in ogni cuore: c'è chi non ci fa caso e chi vivendo nell'ansia le conta una per una.
Presumo che abbia fatto una visita cardiologica completa e non solo un ECG basale: che quindi sia stata auscultata, che le sia stato effettuato anche un ecocardiogramma color doppler e che tutto abbia escluso una patologia cardiaca.
Per amore di completezza potrebbe fare un Holter ECG/24 ore, sempre che il suo medico lo ritenga opportuno.
Il reflusso gasto esofageo, specie se associato a ernia Jatale, può essere senz'altro una causa di extrasistolia.
In quanto all'infarto: faccia una vita sana, consumi meno grassi insaturi che può, mantenga un peso consono alla sua altezza; essendo giovane il rischio è basso e comunque non pensi all'infarto: si può morire per mille motivi.
Concludo con due consigli: curi la sua ansia e vivrà una vita migliore qualitativamente; se le extrasistoli la disturbano ne parli con il suo curante: in tali situazioni dosi molto basse di beta bloccanti possono attenuare notevolmente la sintomatologia.
Resto a sua disposizione, gentile Valentina.
Con simpatia.
[#2] dopo  
Utente 146XXX

Iscritto dal 2010
Gentilissimo dottore la ringrazio di cuore per la sua cortese e gentile risposta....in effetti ho effettuato un ecocardio ma nel 2010 e era tutto nella norma.si forse è arrivato il momento di intraprende un percorso dallo psicologo.....grazie per avermi rassicurata grazie di cuore