Utente 238XXX
Salve,
una mia cognata è stata sottoposta ad alcune indagini radiografiche, da ultima una TAC con contrasto ed il giorno 20 p.v. sarà sottoposta ad una broncoscopia.
Essendo in città diverse ho fatto visionare il referto della TAC e mi hanno riferito che da quando refertato ed essendo evidenziate anche metastasi al fegato risulterebbe inoperabile. Sono rimasta molto rattristata e desidero sottoporre a voi il referto per poter avere un vostro parere.
" Torace: L'iconografia è disponibile separatamente con finestra mediastinica e parenchimale.
Ispessimento bilaterale del domo pleurico, più marcato a destra. Spot calcifico in sede intercleido-ilare destra. Alla base del polmone destro si rileva un'area densitometricamente solida mal definibile nei contorni, inseparabile medialmente dall'ilo ed inferiormente dalla pleura. Il referto incrementa lievemente i valori densitometrici dopo contrasto. Nel contesto della lesione sono presenti alcune immagini iperdense di tipo calcifico. Modesto veramento pleurico basale destro. Microlinfoadenopatie ilari destre e mediastiniche posteriori.
Addome e pelvi: L'indagine tomodensitometrica è stata eseguita previa opacizzazione delle anse intestinali con soluzione contrastografica iodata opportunatamente diluita. A livello del segmento posteriore del lobo destro epatico è presente una lesione sostitutivaipodensa del diametro di 2,8 cm: il reperto incrementa i valori H dopo contrasto. A livello del lobo sinistro epatico è presente una lesione sostitutiva del diametro 3,5 cm che incrementa i valori densitometrici dopo contrasto. Non ectasia delle vie biliari intra ed extra epatiche.
Il pancreas ha forma, volume e caratteri tomoensitometrici nella noma. La milza nei limiti. I surreni sono nella norma. I reni sono in sede, normali per forma e volume. Bilateralmente si segnalano piccole cisti corticali. a sinistra è presente ectasia ampollare con idronegrosi di primo grado. Nell'uretere sinistro si rileva spot iperdensico millimetrico di natura litiasica. Nella norma l'elliminazione del m.d.c. iodato bilateralmente. La vescica è ben distensibile. Non si rilevano masse nello scavo pelvico. Nella norma i valori H del grasso pelvico. Assenza di linoadenopatie addominali e pelviche."
Gazie per una risposta.
[#1] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buonasera,

da sola l'indagine TAC torace-addome non è sufficiente per un giudizio completo sulla reale stadiazione di un tumore polmonare.

Oltre all'esito di tale esame infatti lo studio deve essere completato con una RMN o una TAC dell'encefalo (per escludere metastasi cerebrali) e con una PET total body (esame che, grazie ad uno zucchero marcato radioattivamente, è in grado di determinare le zone malate che tendono a crescere, sia a livello toracico che negli altri organi, come il fegato).

Con l'esito di questi esami e con l'esito della broncoscopia si potrà capire quale trattamento (chemioterapia, radioterapia, chirurgia) sia più corretto nel caso di sua cognata.

La saluto cordialmente.