Utente 242XXX
Salve dottori,

Qualche anno fa ho notato che le mie eiaculazioni non erano più come prima, queste infatti erano prive di spinta e la densità del liquido era molto più densa di quanto lo fosse stata in passato, inoltre la quantità era molto ridotta rispetto a prima.
Ad agosto 2014 sono riuscito a farmi visitare da un andrologo il quale mi ha prescritto alcuni esami da fare tra cui: speriomiogramma, spermiocoltura e varie analisi del sangue.

Dalle analisi è emerso che il valore di testosterone libero è appena sopra la media minima (9,35) così come il numero di spermatozoi per ml 16,1 milioni per ml, tuttavia dalla spermiocoltura è saltato fuori che ho anche un infezione da parte di alcune colonie di Staphylococcus aureus.

Quest'infezione dovrebbe essere la causa delle eiaculazioni anomale, così come la quantità di liquido e la maggiore densità.
Tuttavia, dato che l'infezione può alterare anche i valori di testosterone e spermiogramma mi ha prescritto un antibiotico (levoxacin 500mg) da prendere dopo pranzo e Fluimucil 600mg (bustine) per 20 giorni e una volta terminato il ciclo ripetere la spermiocoltura e le analisi del testosterone dopo altri 10 giorni.
A questo punto ci risentiremo e gli comunicherò l'esito degli esami.
Per quanto riguarda lo spermiogramma, questo andrà fatto (se l'infezione è andata via) dopo 4-5 mesi.

Questa la mia situazione, veniamo ai dubbi:
Ho preso oggi l'ultima compressa di antibiotico, ma in questi giorni non ho notato miglioramenti nelle eiculazioni... lo sperma è più fluido quello sì e immagino che sia merito del Fluimucil ma quanto alla "spinta" questa continua ad essere debole e il volume molto limitato.

E' possibile che la cura non abbia fatto effetto oppure bisognerà aspettare i famosi 10 giorni affinchè il tutto sia compiuto ?
Sono un po' preoccupato in quanto pensavo che il tutto si risolvesse invece siamo sempre al punto di partenza

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

premesso che dubito che il suo liquido seminale sia stato infettato da Staphylococcus aureus ma piuttosto ci sia stata una contaminazione durante il prelievo, le consiglierei una visita prostatica per accertare se i sintomi che lei ci riporta, non siano dovuti ad una infiammazione della stessa.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
Gentile dottore, la ringrazio per la risposta.

Durante la prima visita è stata controllata anche la prostata tramite esplorazione digitale e palpazione (non se è questo che intendeva) tuttavia non è emerso niente di anomalo, (sembra) dimensioni normali e non c'era dolore quando premeva con il dito.
L'unico sensazione era come se avessi lo stimolo ad urinare con urgenza tanto da fare fatica a trattenermi.
Forse sarà necessario un esame più approfondito ? Attendo comunque l'esito degli esami che farò tra 10 giorni e vediamo come si evolve la situazione...
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Bene aspettiamo gli esami e poi ci risentiremo.

Ancora cordialità