Utente 357XXX
Buonasera vorrei esporre un mio quadro sintomatologico ed avere un opinione in merito ,grazie in anticipo:da diversi anni(circa 3)noto la presenza di un linfonodo sotto mandibolare gonfio al lato dx,nel corso di questi anni la dimensione del linfonodo non e cambiato ma sono sopraggiunti altri piccoli linfonodi sotto mandibolari al lato sinistro ed in particolare ultimamente noto uno latero cervicale,visitato dal medico di base effettivamente nota l ingrossamento di codesti linfonodi,ma a detta sua sono di diametro piccolo,in particolare quello latero cervicale sopraggiunto ultimamente bisogna"scavare"per trovarlo ,nel senso che al tatto non si sente,ma premendo in un determinato punto si nota la presenza.Ho effettuato un paio di mesi fa un eco al collo che rilevava la presenza di linfonodi reattivi sotto mandibolari al lato sinistro di diametro 0,8cm ed uno al lato dx(più grande) di diametro 1,5cm ipoecogeno con ilo visualizzato a detta del medico sono linfonodi reattivi che non destano preoccupazione,ho effettuato anche analisi ematologici tra cui un emocromo completo ves e pcr risultando tutto nella norma,epstein-barr,citomegalovirus,erpes tutti e tre positivi..ho le igg abbastanza alte(se vi può essere d aiuto cerco la risposta delle analisi e riporto i valori...toxoplasma negativo..che io ricorda ho avuto un anno fa degli episodi febbrili ambigui ..febbre alta per poi scomparire all improvviso..episodi febbrilicola per qualche giorno..ma ora e passato un anno...cosa ne pensate della mia situazione?e normale che anche a distanza di tempo dal contatto con il virus permangono ancora i linfonodi gonfi?grazie.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
io non darei peso ai linfonodi in sede sottomandibolare e a quello laterocervicale per repertare il quale bisogna "scavare".

Ha fatto una pletora di esami ematochimici tutti risultati negativi: l'ecografia mostra un solo linfonodo con architettura ecografica ben conservata e con caratteristiche di "reattivita".

Si faccia controllare denti e gengive da un Odontoiatra: spesso sono la causa di reattività linfonodale sottomandibolare.
Idem per il faringe, che se arrossato e infiammato, anche cronicamente, può essere responsabile del linfonodo rettivo laterocervicale indovato nei tessuti profondi.

In ogni caso il suo medico "reale" di fiducia è quello a cui deve fare riferimento: il nostro è un mero consulto web e come tale va considerato.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio..secondo lei il fatto che abbia contratto seppur in tempi recenti mononucleosi citomegalovirus ed erpes potrebbero essere la causa della linfoadenite sotto mandibolare?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Che intende per "tempi recenti"?

Ha dosato recentemente IgG+IgM per CMV con metodica quantitativa ed anti VCA - anti EBNA IgM+IgG sempre com metodica quantitativa?

Se le tre patologie sono guarite, le rinnovo il consiglio dato nella prima risposta.

Cordiali saluti.