Utente 327XXX
Salve,
a seguito di una TC del massiccio facciale, è emerso che il problema di malocclusione che presento dipenderebbe da un'inclinazione dell'osso mascellare più alto da un lato, con conseguente deviazione della mandibola dallo stesso lato, visibile anche ad occhio nudo. Mi è stato detto che il problema di deviazione mandibolare e la disfunzione articolare dovrebbero risolversi mediante terapia con bite seguita da ulteriori trattamenti (rialzi sui denti, ortodonzia, intervento maxillo-facciale...).

Ora mi chiedo: è possibile correggere una tale malocclusione senza intervenire necessariamente con chirurgia maxillo-facciale?

Ringrazio in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, non credo sia possibile rispondere alla sua domanda senza poterla visitare. In linea di massima, in età adulta le basi ossee non si modificano senza chirurgia, ma "il problema di deviazione mandibolare e la disfunzione articolare" possono anche prevedere un trattamento conservativo con dispositivi di riposizionamento mandibolare, pur tollerando una certa asimmetria, se non eccessiva.
Se non sbaglio, ha già ricevuto varie risposte sul medesimo argomento: non credo che via rete si possa dire di più senza una visita diretta.
Cordiali saluti ed auguri
[#2] dopo  
Utente 327XXX

Iscritto dal 2013
Gentile dottore,
la ringrazio per avermi risposto e trovo molto sensato quanto lei riferisce.

Sì, in effetti avevo rivolto altri quesiti di tipologia differente.

Ovviamente non cerco una diagnosi ma si tratta di richiedere e sentire pareri differenti che credo sia, in fondo, il motivo per cui questo portale ha ragione di esserci.

Le auguro una buona domenica