Utente 125XXX
Buongiorno,
da anni soffro in certi momenti di dolore testicolare, sopratutto quando sono seduto per molto tempo o quando guido.
Quest ultima settimana il tutto è peggiorato (di intensità) e mi sono recato da un andrologo per un consulto.

Durante la prima visita, il medico si è limitato a dirmi che ho le cosce grosse, che premono contro i testicoli. Mi ha suggerito degli accertamenti per escludere ogni altra causa:

- spermiogramma
- spermiocoltura
- ricerca Clamidia nel I mitto
- eco scroto

Lo spermiogramma, effettuato questa mattina, ha dato il seguente risultato:
liquefazione incompleta, presenza di agglutinati e corpuli prostatici.

Il resto nella norma:
normozoospermia,
motilità progressiva del 41%, totale del 51%;
forme normali 10%,
anomalie della testa 90%,
anomalie del flagello 2%,
anomalie del tratto inermedio 42%,
TZI 1,49 SDI 1,34

La coltura e la ricerca Clamidia sono ancora in corso

L'eco scroto ha dato il seguente risultato:
testicoli in sede, ma entrambi retrattili nei rispettivi canali, scroto retratto ed adipe sovrapubico. Didimo dx ipoecogeno e lievemente disomogeneo ma senza lesioni focali. Epididimi lievemente disomogenei. No modifiche evidenti vascolarizzazione didimaria ed epididimaria. No evidenti ectasie venose

Precisando che rivedro' l andrologo tra un mesetto, quando avro' anche i risultati della coltura, vorrei avere un vostro parere sulle cause di questo dolore: E' veramente da imputarsi solo alla conformazione fisica? Cosa posso fare per stare meglio?

Ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

anche la relativa motilità dei suoi testicoli deve essere presa in considerazioni con tutte le valutazioni andro-urologiche espletate.

Nel frattempo, se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su eventuali problemi di natura andrologica che interessano i giovani uomini, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/196-prevenzione-andrologica-eta-pediatrica-puberale.html

Qui potrà trovare tutte le raccomandazioni, date dal National Cancer Institute statunitense, su come fare una corretta autopalpazione del testicolo.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
Salve.
L'andrologo che mi ha fatto la prima visita si è limitato a scrivere:
testicoli in sede.

La domanda è un altra: è possibile che tutto cio' dipenda solo dalla mia conformazione fisica? Il risultato dell ecografia e dello spermiogramma non indicano uno stato infiammatorio???

Saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

senza l'esito delle valutazioni colturali, poco le possiamo dire sul suo eventuale e possibile problema infiammatorio.

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
Buonasera,
ho i risultati degli esami colturali:
- la Chlamydia nelle urine è negativa
- la spermiocoltura non presenta miceti.

A questo punto cosa puo' essere?
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sicuramente la causa del suo problema non è una infiammazione delle vie uro-seminali causata da batteri o miceti.

Ora bisogna ritornare dal collega andrologo che la sta seguendo in diretta per avere le successive indicazioni diagnostico-terapeutiche mirate.

Ancora un cordiale saluto.