Utente 376XXX
buonasera dottori. si forse vi ho un pò scocciato ma è che sono molto dubbioso. allora... vorrei fare un intervento di corporoplastica per il mio pene curvo. da un lato misura 18 mentre da quello più corto 15 circa. la mia curvatura è di circa 15 gradi quindi non molto eccessiva, volevo sapere, se facevo l'intervento, quanti cm di accorciamento nel mio caso all'incirca potrei avere? so che accorciano il lato lungo (quello di 18 cm) ma per il lato corto che regola vale? non penso che arrivi a 15 cm... io sono depresso per questo.. ho paura che raggiunge la stessa equivalente misura del lato corto.. e non voglio.. cioè.. vorrei capire se il lato corto al momento dell'addrizzamento si allunga e ovviamente quello lungo viene accorciato, oppure quello lungo viene accorciato fino alla misura del lato corto. questa cosa non mi è chiara. anche perché il mio grado di curvatura è lieve. sono molto depresso e non so come uscirne, non mi piace l'idea di avere un pene di 15 cm.
allora, come viene calcolato il mio accorciamento approssimatamente? 1-2 cm? o anche 3? grazie mille dottori, cordiali saluti..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile ragazzo se la curvatura è lieve e stabile e pensa che ci possano essere ripercussioni psicologiche allora può anche decidere di non eseguire l'intervento specie se non ha particolari problemi nè procura fastidi alla partner durante l'attività sessuale.
[#2] dopo  


dal 2015
Grazie dottore. Si io non ho particolari problemi nei rapporti è solo un problema psicologico. Ecco.. Volevo sapere quindi all incirca di quanto il mio organo potrebbe subire l'accorciamento.. Sono molto ansioso e non smetto mai di pensarci.. Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Circa 1-2 cm dipende dan numero di plicature che è necessario eseguire in media per lievi curvature se ne eseguono 1 o 2.
[#4] dopo  


dal 2015
Ma quindi il lato corto viene diciamo leggermente allungato? Se io ce l'ho di 15 puo arrivare a 16/17? Sono molto preccupato mi faccio un casino di domande scusi dottore per il disturbo
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

per il pene curvo vale una regola aurea.
Se i rapporti penetrativi sono consentiti, anche con minime accortezze di posizione, non esiste una indicazione medica ad affrontare un intervento di corporoplastica.
Se la curvatura invece è tale da rendere la penetrazione complessa, difficile, spesso con particolari "contorcimenti" e posizioni allora vale la pena di effettuare una correzione chirurgica
Se la curvatura è tale da bloccare il maschio che non trova nemmeno il coraggio di farsi vedere da una donna tanto da impedirgli i rapporti sessuali allora.
Se il suo problema è solo un problema psicologico stia attento che i risultati chirurgici non continuino a crearle problemi psicologici. Allora aspetti.
cari saluti
[#6] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
La corporoplastica determina un accorciamento simmetrico dei due lati del pene in erezione con il risultato finale di un accorciamento globale di 1-2cm, comunque ascolti i saggi consigli del collega Pozza.
[#7] dopo  


dal 2015
Ma quindi nel mio caso diventa di 16/17 o 15 come il lato corto? Grazie gentili dottori
[#8] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
16-17 da entrambi i lati.
[#9] dopo  


dal 2015
Quindi il lato corto si allunga di 1-2 cm mentre il lato lungo si accorcia di 1-2 cm per avere i due lati simmetrici, da quanto ho capito, giusto?
Dopo le metto la valutazione a 5 stelle, grazie mille. Cordiali saluti gentil dottore.
[#10] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Guardi, noi esprimiamo un giudizio per facilitare il complesso dialogo con il medico determinato dalla continua evoluzione delle conoscenze nel nostro campo e fornire consigli utili e non per avere una valutazione a 5 stelle che comunque gratifica il nostro operato gratuito. Comunque in ultima analisi la sua interpretazione è corretta, ma attenzione ribadisco il concetto che ha già espresso il collega: si può rimanere delusi dall'esito della chirurgia rispetto alle aspettative, quindi ponderi bene la scelta. Se poi era solo una curiosità allora penso di averle chiarito le idee.
[#11] dopo  


dal 2015
Come mai si puo rimanere delusi? Perche 16/17 cm effettivi sembrano meno o possono accorciarlo di piu se l operazione e fatts male? Ma se il mio pene dovesse essere dritto in caso la mia misura sarebbe stata quella (16/17) non meno giusto? E illato lungo del pene si misura adattando un metro da sarta alla curva mentre il pene è eretto mettendosi in piedi giusto? Grazie gentile dottore grazie a lei ora ho un pelino le idee piu chiare sono molto molto insicuro
[#12] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Il motivi principali di insoddisfazione di questo tipo di intervento sono:
1) Recidiva: la curvatura viene corretta con l'applicazione di punti interni che durante la notte post-operatoria possono mollare in seguito ad erezioni vigorose come spesso accade nel giovane.
2) La ferita sotto il glande può rimarginarsi in maniera imperfetta e creare degli inestetismi
3) Durante l'erezione e/o il rapporto si può percepire la presenza del punto interno che può anche essere avvertito dalla partner
[#13] dopo  


dal 2015
Ah ok capito grazie dottore ma per prendere la misurazione è giusto come ho detto?
[#14] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

quando va con una ragazza porti con se un fiore piuttosto che un centimetro!!
cari saluti
[#15] dopo  


dal 2015
Ahah lo so è che sono molto paranoico e mi faccio molti problemi. Puó solo dirmi se è giusta la misurazione come ho detto io? Prometto che poi non dico piu nulla!
Cordiali saluti
[#16] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Sembrerebbe di si.