Utente 344XXX
Buonasera, vi scrivo per togliermi un dubbio. Ho le extrasistole che tornano a periodi più o meno da una vita; anni fa, in età adolescenziale, feci ECG sotto sforzo ed ecocardiogramma per verificare la presenza di patologie, e i risultati furono negativi. Circa un anno fa a mia sorella è stata diagnosticata un aritmia grave (le hanno messo un defibrillatore sottocutaneo) e il consiglio del cardiologo fu che anche tutti gli altri membri della famiglia facessero un holter perchè, essendoci stati casi di morte improvvisa nella mia famiglia, era un bene a questo punto fare una verifica. Feci l'holter e anche questo risultò negativo. Premettendo che soffro di ansia e sono in cura psicoterapica (quindi la più probabile causa delle mie extrasistole è quella), e considerando la mia storia familiare, secondo voi dovrei ripetere l'holter altre volte nel corso della mia vita oppure bastano gli esami che ho fatto per poter dire di essere a posto? Vi ringrazio sentitamente per l'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Caro Signore,
al quesito sarebbe più facile e più professionale rispondere se ci dicesse di che anomalia elettrica soffre sua sorella ( per caso la sindrome di Brudada?).

Ciò premesso, se il suo ECG basale, eseguito per un tempo adeguato e letto da un aritmologo, non è patologico e se l'Holter ECG non mostra alterazioni degne di rilievo, rifaccia la prova da sforzo e se anche questa sarà negativa, curi la sua ansia della quale beneficieranno le sue EXS.

L'holter periodico non è necessario, la perdita di peso si. Sempre che i dati dell'account siano aggiornati.

Cari saluti.

[#2] dopo  
Utente 344XXX

Iscritto dal 2014
Gentile Dottore
Grazie della risposta; alla patologia di mia sorella non hanno ancora trovato un nome, è al momento sotto uno studio genetico (così mi hanno detto). Riguardo alla prova da sforzo, lei intende un semplice ECG sotto sforzo? Per l'ansia come dicevo siamo già al lavoro, per la perdita di peso ancora no (sono 190 cm per 105kg di peso). Però c'è di buono che ho almeno smesso di fumare e i miei valori pressori sono ottimi. Non si può essere perfetti ;)
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Concordo con lei, caro Signore,
non si può essere perfetti ma si deve tendere alla perfezione, specialmente considerando che il sovrappeso è un importante fattore di rischio cardiovascolare.

Per quanto riguarda la prova da sforzo: si, mi riferisco all'ECG da sforzo, preceduto da un Ecocolordoppler cardiaco che non esegue dall'adolescenza da quanto ho inteso, ormai ampiamente superata.

;-)

Cari saluti.