Utente 377XXX
Salve, vorrei avere un parere sulla mia situazione.
Il 20 marzo mi viene un dolore allo sterno nella parte alta del torace, nello sterno zona centrale pero' anche verso sinistra. I dolori sono continuati nei giorni seguenti fino a quando il 24 marzo dopo una lunga camminata sono tornato a casa ed arrivata la notte, non sono riuscito a dormire, mi e' venuta la febbre a 38, sudorazione fredda, ulteriori dolori anche sulle braccia sia sinistra che destra, brividi... fino a quando verso le 4 di notte ho provato a vomitare e dopo sono riuscito pian piano ad addormentarmi.
Tali dolori si possono localizzare nella parte alta del torace, a partire dalla parte centrale dello sterno fino alle vicinanze dell'ascella sinistra.
A volte sento anche una specie di pungiglioni (o fitte) nella parte del torace vicino all'ascella sinistra.
Questi dolori sono continui e sembra che diano fastidio al cuore, come se sentissi un forte peso nel cuore, e di conseguenza divento stanco in poco tempo.
Di notte non riesco a dormire, in quanto sembra che questi dolori aumentino e per addormentarmi occorre che il cuore entri in una fase di rilassamento.
Anche di mattina avverto questi dolori, insieme a quella sensazione di pesantezza al cuore e di stanchezza generale sul mio corpo che non mi permette di svolgere le mie attivita' come vorrei: possiamo dire che durano tutto il giorno, solo che a volte sono sopportabili, altre volte molto di meno.
Mi hanno anche visitato in pronto soccorso:
dall'elettrocardiogramma escono questi valori: Freq. Vent. (102 BPM); Int PR (144 ms); Dur QRS (85 ms); QT/QTc (336/394 ms); Assi P-R-T (80 8 70); RR Medio (593 ms); QTcB (436 ms); QTcF (399 ms); Ritmo ECG anormale, tachicardia sinusale.
Risultati di osservazione ecografica: no versamento pericardico,vsn non dilatato,normocinetico,sezioni dx nella norma,atri regolari,no ectasia della radice aortica. VCI piccola e collassante in inspirazione. Sliding presente bilateralmente,no versamento pleurico,no impegno interstiziale.
Esami: Proteina C reattiva 4.01 mg/L; D-Dimero < 150 FEUng/ml; Troponina I < 0.015 ng/mL;
RX torace 2p: Non si riconoscono addensamenti pleuroparenchimali a focolaio in atto. Non versamento. Cardiomediastino nei limiti.
Esame emogasanalizzatore (radiometer abl 800 flex):
Valori gas ematici
pH 7,424
pCO2 43,5 mmHg
pO2 37,2 mmHg
Valori ossimetrici
ctHb 16,1 g/dL
Hct 49,2%
sO2 71,8%
FO2Hb 70,0%
FCOHb 0,9%
FHHb 27,5%
FMetHb 1,6%
Valori elettroliti
cK+ 3,5 mmoI/L
cNa+ 138 mmoI/L
cCa2+ 1,17 mmoI/L
cCI- 99 mmoI/L
Valori metaboliti
cGIu 106 mg/dL
cLac 1,2 mmoI/L
cCrea 1,03 mg/dL
ctBil 13 mg/L
Valori corretti con la temperatura
pH(T) 7,424
pCO2(T) 43,5 mmHg
pO2(T) 37,2 mmHg
Stato di ossigenazione
ctO2 15,7 Vol%
p50 26,32 mmHg
Stato Acido Base
cBase(Ecf) 3,8 mmoI/L
cHCO3-(P) 28,0 mmoI/L
cHCO3-(P,st) 26,7 mmoI/L

Dopo aver fatto questi esami mi hanno detto che sto bene, ma purtroppo i dolori che ho descritto stanno ancora continuando.
Secondo voi sono di natura cardiaca?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
i dolori che descrive non paiono affatto di natura cardiaca.
Sembrerebbe che lei abbia avuto una gastroduodenite virale, che sta "girando".
Si faccia vedere dal Curante e nel frattenpo sia tranquillo.

Cordiali saluti.