Utente 281XXX
Gentili medici Buonasera.
Ho aperto molti consulti del genere ma devo ancora capire una cosa riguardo ad alcuni sintomi.

Ho 31 anni, peso 94 e sono alto 1-71 quindi obeso ma non straordinariamente grosso.
Faccio ciclismo da 3 anni, ho perso oltre 30 kg grazie al ciclismo ero 127 kg 3 anni fà. quindi sempre meglio e sempre più veloce.

La questione "CUORE"
Io faccio gare amatoriali da escursionista dopo una idonietà datami dal medico sportivo , e dopo l'ok del cardiologo di famiglia dopo aver fatto visite sottosforzo ecg ecc. insomma apparte un bel po di kg da buttare via diciamo che sono apposto e ho il cuore sano e allenato, infatti nelle visite sottosforzo recupero immediatamente
e i medici sono contenti di questo.

Ho questi sintomi da 2 anni
*bradicardia 40-45 (di notte quando riposo o sono rilassato) di giorno se sono fortunato non va sotto i 55
*fiato corto a riposo... non proprio fiato corto
ma è come se quando sto fermo al pc anche ora che sto scrivendo
è come se al mio corpo basterebbe pochissimo fiato per rimanere in vita,
certe volte è come s emi dimentico di respirare e poi mi tocca fare dei sospiri lunghi.
*Pressione bassa spesso molto bassa 115-45
*Extrasistole , come se il cuore si fermasse e ripartisse tardi...


Per stare tranquillo ho fatto un holter e altri accertamenti sottosforzo da medico sportivo e cardiologo.
L'olter è perfetto con qualche extrasistole (molto nella norma dice il cardiologo)

Per i sintomi che hè ho, ho chiesto a cardiologo, a medico sportivo , medico di famiglia ecc, m nessuno ha saputo spiegarmi bene.

Arriviamo al DUNQUE, oggi per assurdo nel gruppo ciclistico dove sono tesserato c'era il medico sportivo che segue alcuni atleti disponibile per qualsiasi domanda...
io gli ho chiesto di questa mia situazione, la sua risposta:

Normale, per un biker, le pareti cardiache diventano più grandi, le arterie si ingrossano con l'andare degli allenamenti gia in 3 anni ci sono dei grossi cambiamenti, le vene si ingrossano per aumentare la gittata di sangue per i grandi sforzi, i polmoni si allargano acquistando molto fiato abituando il corpo a sforzi estremi SPESSO UN CORPO COSì ALLENATO SOFRE DI ALCUNI SINTOMI A RIPOSO PERCHè PREDISPOSTO PER IL MOVIMENTO. ci sono atleti che lavorano in bici da 10 anni e hanno sintomi tipo forte cardiopalmo e pressione bassa.

Vorrei sapere 2 cose... se ciò che ha detto questo medico sportivo potrebbe essere vero, e vorrei sapere se posso rientrare in ciò che dice...... e quindi di non andare per la terza volta in 4 mesi a fare esami vari.... (perchè ho proprio questi sintomi)

Quindi in 3 anni di uscite a ritmo sostenuto ho ingrossato il mio cuore?

Grazie per l'attenzione,
in attesa di una risposta,
Cordialità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lo,sport intenso non fa bene ad alcun cuore.
Il meccanismo della ipertrofia ventricolare sinistra le è stato spiegato dal collega di medicina dello, sport ed è quello che induce a sconsigliare sport faticosi e o prolungati.
Penso tuttavia che anche in. Lei ci sia una notevole componente ansiosa
La saluto
Cecchini
[#2] dopo  
Utente 281XXX

Iscritto dal 2012
Gentile A rispondermi, ma rileggendo il mio post, vorrei escludere i possibili sintomi
che potrebbero dipendere da un fattore ansioso...rimarrebbe la pressione bassissima e la bradicardia . che non mi sembrano sintomi d'ansia...
Prima di praticare ciclismo avevo la pressione sempre 140_70 e non scendevo mai sotto gli 80 a riposo ed avevo quasi 35 kg in più sul corpo...

Potrebbe esserci qualche piccola probabilità che il mio cuore abbia questa ipertrofia ventricolare?
e che sintomi potrebbe avere se ci sono?
ovviamente lei da qui non può mica vedere se ho questo disturbo cardiaco ma se ci fosse, quali sintomi dovrei aspettarmi?
grazie.
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La pressione tendenzialmente bassa così come la frequenza dipendono dall iper tono vagale che lei ha stimolato con l allenamento.
L ipertrofia ventricolare sinistra ( ovviamente non ho le misure che le hanno calcolato alla ecografia cardiaca...) non dà alcuna sintomatologia immediata.
Rappresenta un fattore di rischio nei decenni a venire
Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 281XXX

Iscritto dal 2012
Grazie Dottor Cecchini.
Adesso è tutto chiaro!
Comunque mollerò con gli allenamenti intensi, e inizierò un programma di allenamento "blando" per la perdita di peso per eliminare altri chili di troppo che ho.
Cordialità