Utente 381XXX
Salve a tutti
Sono un ragazzo di 18 anni e da un mese e una settimana ho cominciato a fumare marijuana, sotto forma di spinello, una volta alla settimana. Ho notato dalla mia seconda volta che cominciavo a sentire un dolore al cuore, una forte fitta che si è fatta sentire sempre più forte e più spiacevole man mano che passavano le settimane, il tutto accompagnato da difficoltà a respirare. Ho letto online che :".. mentre si assume marijuana il cuore ha bisogno di molto più ossigeno del normale; il monossido di carbonio assunto dal fumo però diminuisce la quantità di ossigeno che arriva al cuore e quindi rischi ISCHEMIA nei soggetti predisposti (fumatori, ..., ..., SEDENTARI)". Ecco, io sono tra quelli predisposti (sedentario..). Arrivando al dunque io ieri ho avuto il più forte di questi episodi, è stato tremendamente doloroso tanto da farmi quasi accasciare con la mano che mi si avvinghiava al petto dal dolore (era assolutamente il cuore, ho sentito come se si lacerasse. Non ho sentito comunque dolori al braccio sinistro e varie..). Mi chiedevo se era possibile dare una spiegazione a tutto ciò in quanto sono rimasto molto spaventato, al punto di smettere. Grazie mille per le risposte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il,fumo in genere aumenta il rischio di morte improvvisa , infarto e ictus.
Altre ad aumentare enormemente il rischio di cancro.
Inoltre tenga presente che chi le fornisce lo spinello è punibile con l arresto immediato.
La saluto