Utente 799XXX
salve a tutti gentili dottori.
vi scrivo per un consulto che riguarda l'idrocele.
da circa una ventina di giorni sto accusando un dolore ai testicoli, ma anche vicino all'ombelico e l'inguine, soprattutto quando cammino.
stamattina sotto consiglio del mio medico curante sono andato a fare un'ecografia ai testicoli ed una alle vie urinarie.
mi è uscito un pò di arenella ai reni (il medico mi ha consigliato di bere molta acqua) ed un idrocele soprattutto al testicolo sinistro.
il mio medico mi ha prescritto un antinfiammatorio chiamato flaminasi, mattina e sera per 7 giorni, per poi ritornare a fare una visita di controllo...credo mi farà fare anche un'altra eco per vedere se il liquido si sia riassorbito.
oggi tornato a casa ho letto su internet a riguardo dell'idrocele e mi sono un po spaventato....ho letto che bisogna operarsi quasi sempre? ma è vero? il mio medico non mi ha parlato di operazioni, e mi ha detto solo di prendere le flaminasi e di ritornare da lui dopo 10 giorni.
potete chiarirmi questo dubbio per favore?
inoltre l'idrocele è pericoloso?
inoltre per pudore ho preferito non chiederlo al mio medico perchè ci stava anche mio padre davanti, ma voi posso chiederlo: Posso avere rapporti e posso masturbarmi nell'arco di questi 10 giorni?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,
un idrocele è la presenza di liquido sieroso intorno ai testicoli. Può essere una raccolta di liquido fisologica, cioè normale o leggermente aumentata o molto importante in questo caso secondaria il più delle volte a traumi od infiammazioni. Solo in questo ultimo caso si può avere una indicazione chirurgica. Molto probabilmente il suo medico non le ha parlato di operazione per questo semplice motivo, cioè il suo idrocele non è importante. Stia quindi tranquillo e segua tutte le indicazioni del suo medico. Anche per quanto riguarda i rapporti non mi sembra ci siano gli estremi per un contrordine ad una normale attività sessuale.
Un cordiale saluto.

Dott. Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 799XXX

Iscritto dal 2008
gentile dottore la ringrazio molto per la risposta.....ma ho un ultima domanda da farle....per favore mi risponda ancora.
su un sito ho letto che ci sono 3 forme di idrocele:
idiopatica, congenita e sintomatica.
questo sito dice che le prima due necessitano il solo intervento chirurgico per risolverle, mentre l'ultima si cura curando la malattia che l'ha scatenata....ma leggo nel sito che le malattia che possono dar forma ad un idrocele sintomatico sono "tumore, tubercolosi e sifilide"....HO PAURA, mi conferma questa cosa?
ho paura anche perchè poco sotto l'ombelico ho una sporgenza indolente a forma di pallina che mi compare quando indurisco gli addominali....non me ne sono preoccupato più di tanto perchè tre medici mi hanno detto "con aria molto rilassata" che è un semplice muscolo e che si vede perchè sono molto magro....dottore mi risponda per favore. grazie in anticipo.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
senza inutili paure ed ansie eccessive ed immotivate e vista anche la sua "giovane" età, approfitti di questo "disturbo" , per conoscere finalmente , se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia. Con lui in diretta chiarirà poi tutti questi dubbi su queste patologie molto specifiche che teme di avere anche se, dalla descrizione che ha fatto del suo problema, molto ma molto improbabili .
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com