Utente 816XXX
Salve. Sono un ragazzo di 24 anni e soffro di una dipendenza da parte della pelle al cortisone. Tutto è cominciato da una micosi a livello del glande per la quale mi sono stati dati trattamenti ripetuti con varie creme. Principalmente la crema che ho usato di più è stato il Daktacort che sul momento mi ha dato l'impressione di funzionare, ma solo per poco tempo. Per questo motivo mi era stato prescritto un antimicotico in contemporanea alla crema, ovvero una settimana di Sporanox. Dopo questo trattamento molto probabilmente la micosi era guarita, ma il rossore è sempre ritornato. Dall'ultima visita dermatologica che ho fatto circa un mese fa mi è stato infatti detto che la micosi era in effetti probabilmente guarita, ma che il rossore era dovuto alla dipendenza della pelle al cortisone. Per questo motivo mi sono state prescritte altre due creme, ovvero l'Elidel 1% e il Protopic 0,1%. Questo in contemporanea ad una prima settimana di Sporanox ed una seconda a distanza di tre settimane per essere sicuri della scomparsa della micosi. Il problema è che anche in questo caso, dopo circa 4 settimane di Elidel due volte al giorno i sintomi erano sempre presenti ed inoltre sono venuto a conoscenza della pericolosità di questi farmaci. Ho cosi deciso di smettere momentaneamente e di non cominciare neanche con il Protopic. Volevo sapere cosa è possibile fare in questo caso (visto che la micosi sembra essere comunque guarita) per diminuire gli effetti della dipendenza da cortisone. Ci sono metodi omeopatici, disinfettanti, o comunque trattamenti meno invasivi e pericolosi? Grazie mille. Arrivederci.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
la cosa migliore da fare è capire bene di cosa si sta parlando: la daignosi venereologica, con l'esperto di cute e mucose genitali si rende indispensabile:

la programmi con fiducia, ben sapendo che i danni del cortisone (auto-somministrato senza alcun senso) sulle mucose sono altissimi

cari saluti