Utente 331XXX
Buongiorno.
Ho eseguito a febbraio un esame dello sperma. Premesso che rispetto ai dati di iscrizione al sito, ho perso quindici chili (ora peso 77 per 1,70 di altezza), vorrei sapere cosa ne pensiate dei risultati, essendo molto preoccupato al riguardo. Su tre specialisti uno mi ha detto che il risultato è cattivo mentre due mi hanno detto che pur non essendo ottimale non è nemmeno pessimo e che sono in condizione di procreare anche se mi è stato prescritto un esame del sangue dei dosaggi ormonali

Aspetto: grigio opalescente
Volume: 4.0 ml
Ph: 7,8
Fluidificazione: normale
Viscosità: normale
N.ro spermatozoi milioni/ml: 35,0
Totale per eiaculato: 140,0 milioni
Forme tipiche: 7%
Forme atipiche: 93%
Anomalie della testa: 52%
Anomalie tratto intermedio: 31%
Anomalie della coda: 17%
Motilità progressiva: 20%
Motilità non progressiva: 15%
Immobili: 65%
Forme vitali: 50% (test eosina)
Leucociti: 10.0000/ml
Cellule germinali immature: numerose
Emazie: assenti
Cellule epiteliali di sfaldamento: alcune
Cristalli: assenti
Corpuscoli prostatici: assenti
Agglutinazioni: assenti

Come valutate l'esame? Sono in grado di concepire?
Ho fatto sino ad ora qualche sporadico tentativo con la mia compagna (un paio al mese negli ultimi tre mesi) ma niente.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gen.mo utente

Un esame seminale esprime dei dati stitistici che indicano le probabilita' di concepimento che nel suo caso sono sotto al 5%, quindi un dato che si attesta sotto i valori minimi e che quindi va analizzato attraverso una visita e ad esami specifici, vediamo come sono i dosaggi ormonali.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
In pratica allo stato non ho quasi speranze di concepimento ma posso soltanto augurarmi che il problema possa essere risolvibile, mi sembra di capire
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Con un semplice esame seminale non e' possibile fare una diagnosi quindi serve la visita e ulteriori indigini che le specialista visitandola le indichera'.

Ancora cordialita'
[#4] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
Dalla visita non sembra emerso niente, né un varicocele ne' un rilevante ingrossamento della prostata o un'infiammazione. Mi è stato prescritto un nuovo spermiogramma e i dosaggi ormonali nel sangue. Ora, premesso che come diceva Lei, non è possibile fare una diagnosi sulla base di uno spermiogramma ma mi chiedo se fosse confermato quello di febbraio, devo cominciare a rassegnarmi? Lei mi ha detto che ho meno del 5% di possibilità ma per ogni tentativo o come percentuale generale? E un uomo mediamente fertile intorno a che percentuale si aggira?
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Non lo dico io, lo dice il WHO dove un uomo mediamente fertile dovrebbe avere almeno 73 mil./ml con una motilita' progressiva del 55% ed un 15% di forme normali, quindi esegua gli esami che le hanno richiesto e poi se servisse ci faccia sapere.

Ancora cordialita'
[#6] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
Buonasera,
ho ritirato i risultati del nuovo spermiogramma (quelli ormonali del sangue saranno pronti venerdì).
Premetto che quest'ultimo spermiogramma, su indicazione dello specialista che mi ha visitato, l'ho effettuato presso un centro specializzato diverso da quello dove ho effettuato lo spermiogramma di febbraio e di cui ho pubblicato più sopra i risultati.
I risultati di quest'ultimo sono:
volume: 4 ml
colore: bianco opalino
ph: 8,2
coaguli nello sperma fresco: presenti
fluidificazione: fisiologica
viscosità dopo 20 minuti: normale

n. spermatozoi (milioni/ml): 30,90 milioni
n. spermatozoi totali: 123,60 milioni
leucociti: 0,10 milioni
cellule epiteliali: rare
batteri: assenti
cristalli: assenti
agglutinazioni: assenti
pseudoagglutinazioni: assenti

motilità %:
dopo 30 minuti
progressiva (a+b): 75,00 - in situ (c): 6,00 - immobili (d): 19

dopo 2 ore
progressiva (a+b): 70,00 - in situ (c) 8,00 - immobili (d): 22,00

dopo 3 ore
progressiva (a+b): 68,00 - in situ (c) 10,00 - immobili (d): 22,00

Morfologia
forme normali: 6,00 - forme anormali: 94,00
anomalie della testa: 75% (a punta 47, piriformi 3, amorfe 18, vacuolate 7)
anomalie del pezzo intermedio 7,0 (inserzione ispessita 7)
anomalie della coda 9,0 (corta 6, arrotolata 3)
residuo citoplasmatico in eccesso (> di un terzo della testa): 3,00
cellule della linea germinale: alcune
Risultato: normozoospermia

Mi sembra di capire che, per quanto riguarda la motilità, i risultati siano abbastanza diversi e migliori in quest'ultimo caso. Ma non capisco come sia possibile e quale sia l'esame più attendibile.
Preciso che dal primo specialista (esame di febbraio) avevo fatto altri spermiogrammi in passato che riportavano più o meno i risultati di febbraio.
Preciso anche che la raccolta di febbraio (e anche le volte precedenti) l'ho fatta a casa e ho portato il campione allo specialista circa mezz'ora dopo, il tempo di recarmi allo studio. Mentre nell'ultimo caso, presso il centro, la raccolta me l'hanno fatta fare sul posto e quindi la consegna è stata immediata. Può avere influito sui risultati? Oppure può dipendere da procedure differenti nell'analisi del seme? Non so quale test utilizzino né l'uno né l'altro ma quest'ultimo porta i parametri di riferimento del who 2010 in calce alle analisi.
Con questo nuovo esame che speranze ho? E quale dei due esami posso considerare più attendibile?
[#7] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
Dottore, mi scusi se insisto ma mi piacerebbe conoscere la Sua opinione rispetto al messaggio precedente.
[#8] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

se il suo desiderio è di poter avere una gravidanza con la sua donna diventa fondamentale rivolgersi ad uno specialista andrologo che valuti la sua situazione seminale, veda quali accertamenti richiedere per capire il motivo di eventuali alterazioni e possa proporle qualche terapia per modificare eventuali anomalie.
La fertilità di una coppia non dipende "esclusivamente" dai caratteri del liquido seminale ma anche dall'età della donna, dai suoi problemi ginecologici, dalla frequenza dei rapporti sessuali........
cari saluti
[#9] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per la cortese risposta, Dott. Pozza.
Ma mi chiedevo se quest'ultimo spermiogramma fatto sia quantomeno discreto per avere buone chance di concepimento dal momento che, sulla base dei paarametri WHO 2010, come risultato finale mi dice "normozoospermia".
Ed inoltre non comprendo, per quanto attiene alla motilità, come sia possibile una così marcata differenza tra lo spermiogramma di febbraio (fatto presso un altro centro), che mi attribuiva una motilità degli spermatozoi pari al 35% come movimenti progressivi oltre al 65% di spermatozoi immobili, e l'ultimo che invece mi attribuisce una motilità progressiva del 75% e appena il 22% di forme immobili.
Non so a quale dei due test credere a questo punto.
[#10] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Su quale credere, diventa impossibile per noi stabilirlo, tuttavia l'ultimo esame è si normospermico ma con una morfologia appena superiore al valore minimo del 4% quando per avere un valore che si avvicina al 50° percentile servirebbe arrivare almeno al 15% DI FORME NORMALI. Si rivolga al suo medico specialista che meglio di noi conosce la sua storia clinica per impostare una terapia che migliori i suoi parametri seminali.

Un cordiale saluto
[#11] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
Ho ritirato poc'anzi i risultati dei dosaggi ormonali nel sangue:
17-beta estradiolo: 26,0 pg/ml
lh 3,66 mui/ml
fsh 2,83 mui/ml
prolattina 6,0 ng/ml
testosterone totale 473,1 ng/dl
diidrotestosterone 1.000 pg/ml

Confrontando i parametri con la tabella dei valori normali sembrerebbe che il risultato sia buono ma questa circostanza in realtà non mi fa piacere perché, se avessi avuto dei valori bassi, sarebbe stata scoperta la causa dello spermiogramma non buono e quindi sarebbe stato possibile curarla. Invece, a questo punto, considerato che dalla visita non sono emerse problematiche particolari e che gli ormoni sono a posto, temo che la mia appartenga a quelle condizioni di infertilità senza una causa precisa e quindi, probabilmente, senza possibilità di cure.
Tra l'altro sto col dubbio se l'ultimo spermiogramma fatto, che almeno presentava dei buoni valori di motilità, sia corretto o se, viceversa, sia corretto quello fatto a febbraio che riportava anche una cattiva motilità.
In ogni caso ho la visita di controllo dallo specialista a metà mese am, nel frattempo, sono piuttosto preoccupato
[#12] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
l'infertilità idiopatica ha una percentuale del 30%, tuttavia per togliersi ogni dubbio in merito al suo spermiogramma lo ripeta in un altro centro che segue i criteri WHO 2010.

Cordialità