Utente 818XXX
salve io e mia moglie siamo alla terza inseminazione intrauterina che facciamo perche' mi hanno diagnosticato una astenozoospermia.... siccome mi hanno detto che e' lieve secondo lei mi faranno fare anche la fivet nel caso andassero male anche le altre tre inseminazioni ? grazie per il tempo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,
è difficile darle, con i dati clinici da lei forniti, un consiglio corretto.
Sempre quadri clinici particolari e complessi come il suo non possono essere affrontati e tanto meno capiti e risolti tramite una semplice e-mail e richiedono sempre una attenta valutazione clinica diretta .
Se desidera comunque avere più informazioni su questi temi potrebbe essere utile leggere il manuale , scritto dalla dra Elisabetta Chelo , "Quando i figli non arrivano" , CIC edizioni internazionali , Roma , oppure il bel libro di Pier Luigi Righetti e Serena Luisi "La procreazione assistita" Bollati Boringhieri editore srl, Torino. Un altro consiglio infine ,se vuole confrontarsi e conoscere altre situazioni o coppie con un problema a riprodursi, è quello di consultare il nuovo forum sull'Infertilità nel sito www.madreprovetta.org.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#2] dopo  
Utente 818XXX

Iscritto dal 2008
Buona sera,

scusi ma non le ho scritto in modo dettagliato l'esito del mi spermiogramma:

Giorni di astinenza 4

Volume 2ml

Reazione (PH) 8

Viscosità normale

Liquefazione dopo 30minuti completa

Agglutinazione dopo 120 minuti assente

Spermatozoi 210 10^6 >20,0

Spermatozoi 420 10^6 >40,0

Cellule rotonde 3

Leucociti <1

Spermatozoi con motilità progressiva ( dopo 60 minuti) 90,3 10^6/ml

Spermatozoi con motilità progressiva ( dopo 60 minuti) 43%

Spermatozoi con motilità rapida 14%

Spermatozoi con motilità lenta 29%

Spermatozoi con motilità non progressiva 14%

Spermatozoi immobili 43%

Spermatozoi con morfologia normale 22%

Spermatozoi con morfologia anomala 78%

Spermatozoi con anomalia della testa 37%

Spermatozoi con anomalie del tratto intermedio 31%

Spermatozoi con anomalie della coda 10%



Osservazioni ASTENOZOOSPERIA
Grazie dei consigli e per la risposta in così breve tempo.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
una astenozoospermia , cioè una motilità degli spermatozoi non buona, è un sintomo, un dato di laboratorio che ha alla sua base diverse cause. Prima cosa da fare, in queste situazioni cliniche, è ripetere l'esame del liquido seminale e poi consultare un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.
Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#4] dopo  
Utente 818XXX

Iscritto dal 2008
caro dottore il secondo esame l'ho gia' fatto e piu' o meno il risultato e' lo stesso ........ secondo lei vedendolo e' messo cosi male il mio spermiogramma ? grazie mille x il tempo
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
la valutazione di un problema di fertilità non viene fatta solo ed esclusivamente sull'esame del liquido seminale ma richiede una attenta valutazione complessiva dei vari problemi dei due "membri" della coppia. Detto questo poi , molto sinteticamente, lei presenta una astenozoospermia di "media" gravità".
Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 818XXX

Iscritto dal 2008
grazie ancora e mi scusi
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
comunque , se lo desidera , ci tenga informati sui futuri sviluppi del suo problema clinico.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com