Utente 822XXX
Salve,
ho 32 anni e da un pò di tempo avverto un fastidio al basso ventre, più precisamente a tre quarti(verso il basso)della distanza tra l'ombelico e l'attaccatura del pene. La mia paura e che si tratti in qualche modo della prostata perchè il fastidio lo avverto dopo l'eiaculazione.
La cosa particolare è che da circa un paio di settimane ho notato una strana modificazione dell'aspetto del mio sperma: ho notato una maggiore fluidità e copiosità del liquido seminale tutto ciò accompagnato dalla presenza di grumi gelatinosi abbastanza compatti e ben distinti per colore(trasparente opaco)dal colore dello sperma.

Magari si tratta solo di una conseguenza del forte stress a cui sono sottoposto ultimamente e a un peggioramento delle mie abitudini alimentari, fatto stà che non nego una certa preoccupazione.
Confidando in una vostra risposta porgo Cordiali Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,
le ipotesi da lei fatte potrebbero tutte essere corrette ma a questo punto bisogna, prima di arrivare a conclusioni cliniche troppo affrettate, consultare, senza perdere altro tempo, un esperto andrologo e con lui iniziare un mirato iter diagnostico per verificare la sua reale situazione clinica e poi impostare le successive strategie terapeutiche.
Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#2] dopo  
Utente 822XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio vivamente per la risposta!
Nelle sue parole ho notato una certa prudenza. Sicuramente si è accorto che qualcosa di anomalo c'è. Speriamo che sia solo una sciocchezza!
Cordiali Saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
coraggio! In questi casi è sempre bene avere le idee chiare subito, dall'inizio. Tutto così diventa più semplice e facile da valutare e poi eventualmente curare.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com