Utente 213XXX
Buongiorno,
il giorno 26 Giugno sono caduto in bicicletta appoggiando violentemente la mano a terra con il palmo. ho subito sentito dolore e il giorno seguente mi sono recato al pronto soccorso dove hanno eseguito rx senza riscontrare rotture. mi hanno comunque ingessato per 10 gg per possibile frattura scafoide che a detta del medico spesso non si vede al primo controllo.
Dopo 11 gg ho eseguito nuovamente la lastra e anche in questo caso sembra non ci sia frattura ma l'esito ha evidenziato:" una tenue radiotrasparenza a livello del terzo medio distale probabilmente di natura morfologica, ma si consiglia nuovo controllo a 15 gg."
Il medico mi ha tolto il gesso consigliandomi di non fare sforzo perchè il dolore era leggero. io muovo abbastanza bene il polso anche se sento ancora dolore quando provo a piegarlo tutto all'indietro (stesso movimento della caduta).
Ora vi chiedo: possibile che questa possibile rottura allo scafoide non si riesca a vedere?se fosse veramente rotto dovrei sentire più male e avere il polso bloccato? sentire ancora dolore dopo quasi 20 giorni implica per forza una rottura o può essere altro?
grazie molte per l'aiuto che mi darete.
Daniele.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

potrebbe trattarsi di una infrazione non dimostrabile con la normale radiografia oppure di un danno legamentoso, ad esempio al legamento scafo-lunato.

Se il dolore persiste, le conviene fare una risonanza magnetica.

Buon pomeriggio.