Utente 195XXX
Buongiorno dottori,
tempo fa avevo scritto perchè avevo avuto episodi di cuore che batteva in modo anomalo e velocissimo,fatto ecg più visita cardiologica e ecodopler,sembrava nella norma,ora sto aspettando di mettere holter e fare prova da sforzo,purtroppo solo a novembre,tempi lunghi!
Scrivo di nuovo perchè da quella volta non mi sento più molto bene,ho episodi di debolezza e dolori al braccio che mi pulsa, fitte al petto come aghi che mi pungono e inizio a sudare.Anche ieri mentre mangiavo ho provato una strana senzazione e non è la prima volta,mi viene un pò di nausea e un dolore al petto sordo,e avevo poca voglia di parlare per la strana sensazione!queste cose mi preoccupano,anche questa notte avevo il braccio che pulsava e stamattina sempre questa sensazione al braccio e al petto,ho misurato la pressione ed era 80/125 battito 59...la cosa strana è che da quando mi è successo l'ultimo caso di battito anomalo velocissimo(il cardiologo alla visita ha detto che poteva trattarsi di fibrillazione o aritmia) il mio battito è sceso a 56/59 al minuto mentre prima avevo sempre 65/70...rischio qualcosa secondo voi con queste strane sensazioni?perchè novembre è lontano e così vivo male...
Grazie per aver letto,gradirei un consiglio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
lei descrive contemporaneamente due tipi di dolore
-Fitte al petto come aghi che non sono mai di origine cardiaca
-Dolore al petto sordo, che potrebbe avere altro significato.
E' bene che scelga quale dei due dolori dobbiamo considerare.
Inoltre descrive la sensazione di una pulsazione al braccio che con l'infarto e con il cuore c'entrano nulla.

Può essere che lei abbia avuto un espisodio banale di TPSP: la sua frequenza attuale è normale e non vi è urgenza di un Holter ECG.
Diversamente, se le serve come tranquillizzante, lo faccia in solvenza senza aspettare novembre.

Quello che mi preoccupa è la sua ansia patologica, che merita una terapia farmacologica prescritta da uno specialista del settore.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la sua risposta,
le fitte le sento nel lato sx e sento come una pressione al centro del petto perciò presumo che siano collegate le cose,sudo e rimango come spiazzato da non muovermi per paura.Questi episodi ce li ho di frequenta soprattutto mentre mangio e di notte...Per quanto riguarda l'ansia sono d'accodo con lei,avrei bisogno di consultare un professore psicologo...ma sono sempre un pò frenato in questo. La ringrazio per avervi ascoltato,se vedo che gli episodi peggiorano andrò di nuovo al pronto soccorso,anche se dopo 3 volte in 2 anni mi vergogno un pò!
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Mi premetta di consigliarle di consultare uno Psichiatra per la cura farmacologica dell'ansia: lo Psicologo ancorchè Professore non è abilitato a prescrivere terapie farmacologiche.
Ovviamente l'assunzione della terapia farmacologica per l'ansia non ostacolerà un percorso psicoanalitico, qualora lo volesse intraprendere.

Saluti.