Utente 386XXX
Gentile dottore, le pongo un quesito in merito a quanto è accaduto a me e mio marito. Siamo sposati da circa tre anni e da meno di due cerchiamo un figlio. Premetto che sono alla sesta settimana di gravidanza e siamo al settimo cielo. Ma abbiamo dovuo tribolare un pò prima di avere questa bella notizia quasi inaspettata. Le racconto un pò la condizione clinica di mio marito. Nel gennaio del 2015 effettua un primo spermiogramma con esito poco soddisfacente:
Volume tot.1.6 Concentrazione 1.6*1000000 n/ml 2.56*1000000 n.tot motilità progressiva 15% motilità non progressiva 10% immobili 75% Test di vitalità 62% swelling test 60% ------------ Dopo circa 20 giorni ripete un'altro spermiogramma con questi risultati: Numero di spermatozoi 21*1000000/ml numero di spermatozoi eiaculato 96.6*1000000 motilità totale 3 motilità progressiva 3 immobili 97 test vitalità 50. ------------------- A distanza di circa 4 mesi ripetiamo un'altro spermiogramma presso una delle migliori cliniche sulla riproduzione umana. Il risultato è questo: spermatozoi (milioni) 6.1 spermatozoi totali (milioni) 15.25 Motilità progressiva 28% motilità non progressiva 8% immobili 64 Test vitalità 76 ----------------------
Il giorno in cui mio marito ha fatto l'ultimo spermiogramma io avevo già un ritado di tre giorni. Ora sono alla sesta settimana di gravidanza. Le chiedo chiarimenti in merito. Siamo felicissimi, ma le espongo il mio stupore perchè gli andrologi consultati nei primi due spermiogrammi ci avevano davvero demotivato dal punto di vista psicologico, facendoci credere che era assolutamente impossibile un concepimento naturale. In attesa di una risposta la ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

difficile entrare nella testa e nelle considerazioni cliniche di colleghi che hanno per altro avuto la possibilità di valutare in diretta il suo compagno.

Certo 96 milioni di spermatozoi in un liquido seminale non posso certo farci considerare come "assolutamente impossibile un concepimento naturale".

Risenta i nostri colleghi e, nel frattempo, se desidera poi avere altre informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna un’infertilità di coppia, può leggere anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl’indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-realta-maschio-infertile.html

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1446-antiossidanti-radicali-liberi-fertilita-maschile.html

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/214-stile-vita-ed-infertilita.html

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 386XXX

Iscritto dal 2015
Buongiorno dottor Beretta.
La ringrazio per la celere risposta.
In effetti non capisco mai mai si facesse del terrorismo psicologico,forse perchè ci spingevano ad effettuare la varicocelectomia, o semplicemente perchè la persona che ci ha seguita non ci sapeva molto fare dal punto di vista psicologico.
In ogni caso il concepimento naturale è possibile, bisogna solo avere pazienza e non demotivare.
Sarà questo il mio messaggio per tutti gli altri utenti che leggeranno.
Non mollate mai e credeteci fino in fondo.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

il problema è sempre tra i 96 milioni di spermatozoi di suo marito e, ad esempio, la presenza di una azoospermia.

Ancora un cordiale saluto.