Utente 388XXX
Buongiorno a tutti gentilissimi dottori. Inizio con il raccontarvi ciò che mi sta succedendo. L'anno scorso ad ottobre durante una semplice giornata di lavoro inoziai a sentire una strana oppressione al petto e la mano sinistra addormentarsi avvertendo anche la sensazione di svenire avendo anche difficoltà a respirare. Dopo quest'episodio ho sempre vissuto con il terrore di avere qualcosa. Il mio medico curante mi parlo' d'ansia e attacchi di panico. Anche se mi ritengo una persona abbastanza tranquilla. Mi consiglio delle gocce di lexotan al bisogno ma al giorno d'oggi l'unico beneficio lo riscontro solo a livello respiratorio. Una settimana fa sentendo le orecchie tappate e abbastanza calore finì al pronto soccorso pensando fpsse un problema di pressione. Ma dalle analisi del sangue e dall'elettrocardiogramma risultò tutto apposto. Il problema è il seguente sento strane sensazioni al braccio sinistro e alle dita. E vorrei avere un vostro consulto per sapere la vostra. Ps. Nn avverto dolori al petto solo fastidio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
Vada da uno specialista che le curi l' ansia con farmaci adeguati e la svezzi dal Lexotan che non le serve a nulla.
Il suo dolore non è cardiologico, si faccia vedere la colonna da un fisiatra.
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 388XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio dottore. Seguirò quello che lei mi ha consigliato. Una buona giornata
[#3] dopo  
Utente 388XXX

Iscritto dal 2015
Ah un'ultima cosa dottore da due giorni avverto una pressione alle orecchie ( come se le avessi tappate) e alla mandibola.
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Non sono sintomi cardiologici.
Dando per scontato che la sua P.A. sia normale, potrebbe trattarsi di un problema gnatologico o, per il senso di ovattamento, di un problema ORL.
Ne parli con tranquillità con il suo curante.
Arrivederci.