Utente 345XXX
Il mio pene misura circa 11 centimetri eretto e circa 6 centimetri flaccido, misurandolo spingendo il righello fino all'osso (se così si può dire).
Si tratta di micropene, vero?
C'è da tenere in considerazione il fatto che sono in sovrappeso (115 kilogrammi circa per 187 centimetri) e che quindi nella zona pubica ci sono grasso e pelle in eccesso che lo fanno sembrare ancora più piccolo.
Inoltre, il mio pene è affetto da fimosi.

Essendo asessuale (mi masturbo, ma non ho alcuna necessità di fare sesso con nessuno), non ho alcun problema dal punto di vista sessuale, ma la mia più grande paura è quella del catetere, se e quando (spero il più tardi possibile) mi dovrà essere applicato.
Ho paura che l'infermiera o l'infermiere di turno non riesca a 'trovare' il mio pene o, comunque, che non accorgendosi della mia fimosi mi faccia letteralmente morire dal dolore.

Le mie domande sono le seguenti.

1. La micropenia è una condizione che devo farmi 'certificare' in modo da mostrare il certificato a chi di dovere al momento opportuno?
2. Come viene applicato il catetere ad un paziente affetto da micropenia?
3. La micropenia è una condizione irrisolvibile?

Grazie mille a chi mi risponderà.
Sono aperto ad ogni domanda.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,in attesa che uno specialista esperto le certifichi lo stato dello sviluppo genitale e generale,le consiglierei di ridurre il peso.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 345XXX

Iscritto dal 2014
Grazie mille per la risposta.