Utente 385XXX
Gentili dottori vi espongo il mio problema: da qualche giorno notavo che quando eiaculavo avvertito un dolore al testicolo destro. Preoccupato ho fatto una visita urologica con annessa ecografia testicolare. Il dottore mi ha detto che era tutto ok, i testicoli erano a posto e anche l epididimo era ok. Avevo solo un piccolo varicocele al testicolo sinistro ma non era questo la causa del dolore. Mi ha detto di prendere una compressa di Tavanic 250 per 10 gg e fra un mesetto mi avrebbe fatto fare uno spermiogramma. Io ho assunto la prima pasticca giovedì pomeriggio e già la sera ho avvertito dei fastidi alle caviglie. Li per li non c ho dato importanza ma la mattina dopo (ieri) mi sono alzato con i muscoli della coscia tutti dolenti (non avevo fatto nessun tipo di attività fisica i giorni prima). Ho letto allora sul foglietto illustrativo del medicinale che questa categoria di farmaci a cui appartiene il tavanic, i fluorochinoloni, possono provocare fastidi di questo tipo. Ho preso cmq anche la seconda pasticca e in serata ho sentito l urologo, che mi ha detto di sospendere il tavanic e di non prendere nulla per alcuni giorni e mercoledì riandare da lui. Ora da un lato sono più tranquillo perché avevo paura che continuare questo farmaco potesse essere pericoloso, dall altri sono preoccupato perché so che non si dovrebbe mai interrompere una cura antibiotica una volta iniziata onde creare resistenze batteriche. Secondo voi avendo assunto due compresse rischio qualcosa in tal senso? Vi ringrazio qualora vogliate rispondermi, cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
il collega vuole controllare che sia possibile darle farmaci più "leggeri" e valutare l' effetto terapeuto di quelle due èpastiche, che comunque dobvrebbe esserci. Per cui tranquillo faccia come ha detto il collega che è sensato.
[#2] dopo  


dal 2016
Gentile dottore, la ringrazio per la celerità con la quale mi ha dato una risposta. Adesso aspetto mercoledì per riandare dall urologo, anche se ho notato che il dolore persiste quando eiaculo (mi ha detto il dottore di farlo in maniera tale da non far ristagnare lo sperma). Io prima d ora non avevo mai interrotto una cura e stavolta lho fatto solo perché ho riscontrato quei fastidi. Ho un po di paura per il fatto che quelle due pasticche possano in qualche modo causarmi altri guai.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
nessun guaio irreversibile, tran1quillo.
[#4] dopo  


dal 2016
Gentili dottori, mercoledì pomeriggio ho richiamato l urologo che mi aveva visitato. Mi ha detto che potevamo provare a prendere il bactrim forte per 8 gg ma io non posso perché anni fa risultati allergico a questo farmaco. In realtà soffro molto gli antibiotici in generale, anche assumendoli insieme ai fermenti lattici mi danno sempre problemi all intestino: l unico con il quale mi trovo quasi bene è l augmentin, che però mi ha detto non viene quasi mai usato per problemi di questo tipo. Mi ha detto allora di provare con il neo furadantin.
Onestamente sono rimasto un po perplesso, non mi permetterei mai di contraddire un medico però non sono convinto - specie per i problemi che ho con l uso di antibiotici - nella tattica proviamo diversi antibiotici e alla fine uno funziona. Così ieri sono andato da un altro urologo, mi ha rifatto un ecografia dicendomi che va tutto bene nei testicoli e mi ha anche fatto l esame della prostata. L esito a suo dire e perfetto, tutto nella norma, anche le vescicole seminali (io non sapevo neanche esistessero....). Mi ha detto che generalmente i farmaci più usati sono i fluorochinoloni, ma poiche mi creano problemi mi ha detto che per il momento non conviene usare antibiotici e mi ha prescritto Permixon 320 per una ventina di giorni e vedere come va.
Volevo perciò chiedere se vi trovate d accordo con questa scelta di evitare almeno per adesso l uso di antibiotici e se questo medicinale può effettivamente giovare al mio problema di dolore durante l eiaculazione. Spero di non avervi annoiati, vi ringrazio
Distinti saluti
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
caro signore, tutto questo prevede una viusita in diretta del paziente, cosa che di qua non possiamo fare. Faccia terapia assegnata e vediamo che succede. Comunque mi pare sensato.
[#6] dopo  


dal 2016
Gentile dottore la ringrazio. Naturalmente farò questa cura, l urologo mi ha detto di prendere una scatola e vedere come va.
Per quanto riguarda questo medicinale ci sono particolari controindicazioni e/o interazioni con alimenti? Posso continuare a prendere cibi come latte, caffè o si dovrebbe seguire una dieta particolare? Grazie.
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Nessun problema o interazione ssuma pure