Utente 159XXX
Gentile Dottore, dopo una mattina stressante mi ritrovo nello studio medico del mio medico curante per ritirare una ricetta e così decido di farmi misurare la pressione. Risultato 130/80 penso: come? Con questo caldo? Io che l'ho sempre portata sotto i 120/70. Premetto: donna, 44 anni, perfetta salute, non fumo, niente alcol o caffe, leggera attività fisica e normo peso, donatrice di sangue doc.
Penso che forse lo stress della giornata ha influito.
In serata la misuro a casa con il misuratore al polso 117/70, mi ero un po' riposata. La misuro in mattinata appena sveglia 107/69. Nell'arco della giornata la mia vicina, perfida, mi presta il suo misuratore di pressione elettrico ad avambraccio e di nuovo misuro: 137/89...un minuto dopo135/90...quando decido di rimisurarla calma, senza aver parlato precedentemente o agitato , passano 5 minuti...ed e' 120/80...riprovo il misuratore a polso e mi da' un'altra misurazione...ed ora sono nel pallone...non capisco più quale misurazione tenere in considerazione...se è impreciso il misuratore a polso...o quell' in avambraccio. E poi, dottore...basta fare una camminata veloce prima della misurazione o una chiacchierata telefonica un po' agitata per fare salire la pressione? Qual è secondo lei la misurazione più attendibile? Dottore, mi dica, vado da un cardiologo? Da uno psicologo? O butto i misuratori nella spazzatura? Grazie per l'attenzione e mi scusi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Innanzitutto la misurazione al braccio e al polso hanno valori diversi per motivi idraulici.
In secondo luogo ogni macchina ha una tolleranza di sensibilita' del 5-10%.
In altre parole non hanno una grande affidabilita' a meno che non la si misuri sempre con lo stesso apparecchioo allo stesso braccio sapendo eventuali differenze dai valori pressori misurati dal Medico con il sistema tradizionale con il fonendoscopio.
Detto questo i valori pressori cambiano di minuto in minuto, in seguito a variazioni della frequenza , dello stato di agitazione, del caldo, del freddo, dalla distanza dal pasto, etc...
In ogni caso i suoi valori sono tutti perfetti, non vedo motivo di preoccupazione.
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dr. Cecchini la sua risposta chiara, semplice, immediata mi ha aiutato a togliermi un dubbio sul mio stato di salute.
La ringrazio tanto augurandole un buon lavoro e tanta serenità anche a Lei.