Utente 392XXX
Salve,
mio padre ad ottobre 20014 ha avuto un attacco ischemico all'emisfero destro. Lui ha 72 anni ed era un fumatore. Attualmente presenta sempre a destra una stenosi pre- occlusiva dell'85% lungo tutto il tratto e nell' emisfero sinistro vi è la presenza di un aneurisma di 3,2x2,7 mm.Volevo chiederle che tipo di intervento consiglierebbe? quello tradizionale o l' angioplastica?o se si evitasse l'intervento quali potrebbero essere i rischi?
[#1] dopo  
Dr. Alessandro Pilato
20% attività
0% attualità
0% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2012
Gent.mo,
la stenosi sintomatica della carotide và operata. Al momento il trattamento chirurgico tradizionale la TEA (con il taglio per intenderci), eseguito nei Centri ad "alto flusso" e da Chirurghi Vascolari esperti, è il trattamento che offre maggiori garanzie nella prevenzione dell'ictus. Nel caso di suo padre, da quello che ho capito, se non è una lesione lunga che arriva fin dentro il cranio (una pseudoocclusione), va assolutamente operata. L'aneurisma intracranico sinistro va valutata dei neuroradiologi per un eventuale stent. La tempistica dipende dalla clinica e dalla morfologia delle lesioni.