Utente 392XXX
Buonasera gent.mi medici, soffro da diversi anni di prostatite cronica abatterica con dolore pelvico cronico. ho problemi di poliuria e pollachiuria in certi giorni, altri giorni invece no. sto seguendo una terapia con xatral perchè avevo problema di gociolio post minzionale. Non ho mai fatto una uroflussometria perchè non riesco ad urinare in certi momenti (come ad esempio di fronte ad un imbuto, credo che sia una sindrome paruretica). Siccome mi sono fissato sul fatto che abbia una sclerosi del collo vescicale (anche se il getto è più o meno lo stesso, forse solo un pò di minzione ritardata), vorrei sapere se l'utilizzo del muscolo pubococcigeo a fine minzione è da considerarsi normale o patologico ?
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

cosa intende per "utilizzo del muscolo pubococcigeo"?

Se pensa agli esercizi di Kegel questi sono inutili per il problema urologico da lei lamentato.

Senta ora o risenta in diretta il suo urologo di riferimento.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 392XXX

Iscritto dal 2015
Dr. Beretta la ringrazio per la risposta. Intendo il muscolo che si utilizza per fermare l'urina quando esce. Ecco questo muscolo io lo utilizzo alla fine dell'atto della minzione, per eliminare tutta l'urina ecco. Mi capita anche che durante le erezioni che avvengono involontariamente, dunque senza masturbazione o altro, di utilizzare e spingere con questo muscolo e di sentire un dolore al pene come se ci fosse una pressione sul pene. Non so se riesco a spiegarmi.
grazie
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

il dolore che lei sente al pene non è normale; le cause possono essere diverse: infiammazioni, problemi urologici o neurologici ed altro.

Bene quindi sentire o risentire in diretta il suo urologo di riferimento.

Fatto il tutto, se lo desidera, ci riaggiorni.

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 392XXX

Iscritto dal 2015
Dr. Beretta la ringrazio. Comunque forse mi sono espresso male, diciamo che questo non si può considerare nè dolore nè fastidio, è una cosa che si presenta nei stati di erezione in cui spingo volontariamente (credo col muscolo pubococcigeo) e sento appunto una pressione sul pene (credo sia il sangue). Questa è una situazione che non avveto nè col rapporto nè con la masturbazione, è una cosa che sento solo se provo a spingere col pene in erezione. Per intenderci è lo stesso muscolo che attivo al momento dell'eiaculazione, solamente che se lo attivo al momento dell'erezione provo questo fastidio.
è un pò complicato da spiegare, cercherò di spiegarlo anche al mio andrologo.
grazie dell'attenzione
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, è la cosa più saggia da fare.

Ancora un cordiale saluto.