Utente 384XXX
Buonasera, vorrei avere delucidazioni in merito a quanto successomi ieri: dopo aver fatto dell'autoerotismo, senza alcun dolore o bruciore, ho abbassato lo sguardo e scoperto con grande preoccupazione la presenza di sangue.
Dopo una prima agitazione, ho ripulito il tutto e pensato di coprire con della carta per verificare eventuali ulteriori perdite. A distanza di pochissimo ho trovato solo delle piccolissime macchie di sperma o magari sudore (la preoccupazione iniziale mi ha portato a sudare molto e quasi svenire) con una leggera corona rosata. Ho ipotizzato fosse semplice sangue rimasto dal problema iniziale.
Verso le 5 di questa notte, nonostante il terrore di urinare sangue, mi sono tranquillizzato e mi è parso di notare un'urina gialla senza problemi, ma sulla carta igienica c'erano altre macchie rosate.
Oggi verso le 18 sono andato nuovamente in bagno, ma questa volta non ho trovato nè tracce rosse nell'urina, nè tantomeno sulla carta igienica, però provando ad abbassare la pelle ho notato che il "filetto" che si collega era più scuro, direi irritato. Inoltre mi pare di notare un leggero bruciore proprio in quella zona.
Specifico di soffrire anche di una fimosi non serrata, quindi avendo qualche difficoltà ad abbassare la pelle ho preferito non "indagare" ulteriormente.
La mia domanda è: quanto accaduto può essere stato causato da una masturbazione con troppa foga/troppo frequente? Dovrei forse preoccuparmi? O semplicemente basterà restare al riposo così che la "ferita" guarisca completamente?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

tutte le ipotesi da lei ventilate devono essere prese in considerazione.

Vista poi la "fimosi non serrata e avendo qualche difficoltà ad abbassare la pelle", approfitti di questi "disturbi-malesseri", per conoscere finalmente, se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia.

Impari dalle sue compagne e dalle donne che la circondano che sicuramente, alla sua età, già conoscono il loro o la loro ginecologa.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
Ora sì che la mia ansia è sparita! Una risposta davvero utile.
Ringrazio, piuttosto, il gentile utente che mi ha scritto privatamente per darmi la sua opinione e tirarmi su il morale, il suo apporto è stato veramente apprezzato.
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene.

Ancora cordiali saluti.