Utente 329XXX
Da almeno 10 anni, il dito mignolo della mano destra, precisamente all'altezza della terza falange, non si piega mentre le altre dita in quella sede si piegano normalmente.

Entrambe le mie mani non si pronano come dovrebbero: quando svolgo l'azione della pronazione, le mani rimangono a circa 95° rispetto al piano che si viene a creare con la supinazione (che riesco a compiere senza problemi).

Ringrazio anticipatamente per ogni eventuale risposta

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

le cause potrebbero essere diverse.

Bisognerebbe sapere, ad esempio, se tali deficit erano già presenti in passato o se ci sono stati traumi.

Buona notte.
[#2] dopo  
Utente 329XXX

Iscritto dal 2013
L'ortopedico al quale mi sono rivolto mi ha detto che secondo lui potrebbero essere problemi congeniti ed io non ricordo nessun trauma in particolare in quelle sedi.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Possibile.

Mi convince poco però riguardo la rigidità articolare tra seconda e terza falange.
[#4] dopo  
Utente 329XXX

Iscritto dal 2013
Infatti(convince poco anche me dato che è solo al mignolo della mano destra). Secondo lei dovrei fare anche una rx in quella sede? Potrebbe essere una fusione dell'articolazione interfalangea? Ho fatto una rx ai gomiti sx e dx in ap ed ll ed i referto è questo: conservati i rapporti omero-radiali ed omero-ulnari. Non evidenti alterazioni morfostrutturali ossee.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Farei sicuramente un'Rx del dito, non della mano (in 3 proiezioni).
[#6] dopo  
Utente 329XXX

Iscritto dal 2013
E nel caso fosse una fusione articolare, quali sono le azioni che potrei intraprendere?
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
In questo caso (anchilosi), trattandosi dell'articolazione distale, non credo convenga fare nulla di chirurgico, ma solo tentare una kinesiterapia nel caso invece ci fosse solo una certa rigidità articolare.