Utente 133XXX
Egregi dottori, avrei bisogno di una vostra cortese consulenza in merito al problema che vado ad esporvi: mio padre ottantottenne è affetto da fibrillazione atriale, cardiopatia ischemica ed ipertensiva, coronaropatia multivasale, già sottoposta a PTCA con stent medicati, e lieve ipertiroidismo. Assume LANOXIN 0,0625 mg die, PRADAXA 110 mg ogni 12 ore, LASIX 50 mg die, ENALAPRIL ZENTIVA 20 mg die, CARDICOR 2,5 mg die, CRESTOR 20 mg die, TAPAZOLE 2,5 mg die, IANSOPRAZOLO 30 mg die. Affetto da sempre da stitichezza cronica che si è esacerbata negli ultimi anni, anche a causa della ridotta attività fisica. Per quanto concerne l'alimentazione assume adeguate quantità di frutta e verdura e di acqua (di cui due bicchieri tiepidi al mattino a digiuno).
Documentandomi su prodotti naturali e fitoterapici con effetto lassativo (12 erbe, psyllogel fibra, semi di lino, ecc...) ho appreso che questi preparati possono interagire con i farmaci citati.Quindi, vorrei sapere se esistono dei prodotti o medicinali che una persona con un tale quadro clinico possa assumere con una certa tranquillità. Grazie. Antonella.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Normalmente l'interferenza dei lassativi sui farmaci da lei citati e' trascurabile.
Tenga presente che 50 mg di Lasix in una persona quasi 90enne e' veramente un dosaggio molto elevato e potenzialmente nefrotossico.
Soluitamente si abbina lòa furosemide ad un antialdosteronioco per ridurre l'attivita sodio ritentiva (paradossalmente) della furosemide ad elevate dosi.
Magari ne parli con il cardiologo curante.
E' fondamentale l'idratazione dell'anziano (tra 1,5 e 2 litri di acqua al di).
Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 133XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dott. Cecchini, leggo sempre con interesse i suoi interventi perchè apprezzo molto la sua chiarezza. La ringrazio per avermi risposto e, soprattutto per le preziose informazioni. Contatterò al più presto il cardiologo curante in merito al dosaggio del Lasix. Cordiali saluti