Utente 394XXX
Gentilissimi dottori,

devo programmare delle sedute di scleroterapia per eliminare alcune teleangectasie. A tale proposito volevo chiedere qualche chiarimento in merito alle precauzioni da adottare nel decorso immediatamente successivo alla terapia.
In particolare volevo sapere se è necessario usare le calze elastiche da 18-21, oppure se anche una compressione leggermente inferiore 15-18 può andare bene.
In secondo luogo, per quanto tempo è bene evitare di fare docce calde? almeno tiepide sono possibili già dopo la seduta o è bene attendere?
E' opportuno dotarsi di qualche pomata? Lo specialista che mi segue non mi ha dato indicazioni in merito...
Chiedo infine se ci sono precauzioni particolari nel caso di viaggi aerei (brevi) da effettuare a pochi giorni di distanza dalle sedute. Sono possibili danni, macchie o complicanze di qualche genere tali da sconsigliare tali spostamenti?
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
le indicazioni riguardo gli accorgimenti da osservare durante un trattamento scleroterapico rientrerebbero nelle competenze dell'operatore, anche perché, non esistendo procedure codificate, i suggerimenti possono differire in relazione alle abitudini e all'esperienza dei singoli professionisti.
Nella mia esperienza consiglio l'uso di calze da 18 mm/hg, non pongo limitazioni per quanto attiene all'igiene personale (doccia), non prescrivo farmaci per uso topico in assenza di specifiche indicazioni (accentuata sensibilità, ecchimosi più estese, ecc.)
Se la scleroterapia è limitata alle sole teleangectasie non pongo limitazioni a brevi spostamenti in aereo.

Le accludo un articolo che potrebbe esserLe utile:
http://www.medicitalia.it/minforma/chirurgia-vascolare-e-angiologia/97-eliminare-capillari-teleangectasie.html