Utente 395XXX
Salve Medicitalia ,
vi scrivo per chiedere un consiglio personale .
Sono due mesi soffro di mal di schiena zona lombare e da 15 giorni che oltre al dolore ho insensibilità al piede dx e dolore lungo la gamba dx . Ho eseguito varie terapie da Voltaren+muscoril iniezioni per 6 giorni , bentelan iniezioni per 9 giorni , nicetile 500, palexia 50mg , con risultato come avessi preso acqua pura . Sono andata anche al protno soccorso dove mi hanno fatto una flebo di un mix che mi ha solo addormentato ma il male è rimasto tale uguale . Ho fatto delle sedute di ginnastica antalgica, 2 massaggi mckenzie, il male è sempre peggiorato .
Vi copio la risposta della RM :
Tratto lombare con lieve scoliosi destro-convessa con modesta rotazione dei metameri. Conservata la fisiologica curvatura lordotica. Lieve antero-listesi di L4 su L5 valutabile in circa tre millimetri sul piano sagittale. I dischi intersomatici sono leggermente disidtratati. A livello L4-L5 modesta protrusione circonferenziale del disco intersomatico con lieve impronta sul contorno ventrale sacco durale ma senza effetti compressivi radicolari. A tale livello l'ampiezza dello speco vertebrale risulta inferiore alla norma per addensamento artrosico dei massicci articolari. A livello L5-S1: minima procidenza discale mediana posteriore attualmente limitata al grasso perisacculare ventrale e non associata ad effetti compressivi radicolari. I diametri dello speco vertebrale rientrano nei limiti della norma sui restanti livelli esaminati. regolare l'intensitò e l'immagine del cono midollare.
Vi chiedo una diagnosi del tutto e se è causa di questa paralisi al piede dx .
In atttesa di una vostra gradita risposta vi Saluto

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Konstantinos Martikos
28% attività
16% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
La risonanza descrive un lieve scivolamento tra la quarta e quinta vertebra lombare che può essere segno di instabilità e che può causare dolori al rachide lombare e/o agli arti inferiori. Il disco sottostante (L5-S1) è descritto come parzialmente degenerato in assenza di compressioni delle radici nervose. Considerando l'entità dei sintomi da lei riferiti, le consiglio di eseguire una visita specialistica ortopedica per definire se i reperti della RM sono correlabili al suo quadro clinico e se sono necessari eventuali ulteriori accertamenti.
[#2] dopo  
Utente 395XXX

Iscritto dal 2015
Grazie Dr. Konstantinos Martikos.
Dopo aver eseguito ulteriori accertamenti , dato che il dolore invece di diminuire è aumentato fin al constringermi rimanere a letto , il medico mi ha prescritto l'elettromiografia ( esame dolorosissimo :-( ) , l'esito della elettrofiografia è :
SEGNI DI SOFFERENZA CRONICI IN L5 BILATERALMENTE, VELOCITà CONDUZIONE NELLA NORMA.
Dunue si è trovata la causa che provoca l'infiammazione del nervo sciatico .

Ad oggi il fortissimo dolore che prendeva tutta la gamba dx è diminuito , ma la insensibilità al piede dx è rimasta tale quale , il dolore alla schiena zona lombare è sempre costante nonostante le medicine che sto ancora prendendo ( cortisone- orudis-vitaminaB12-normast).

Le chiedo se è così gentile da spiegarmi l'esito della elettromiografia . C'è la possibilità di guarire , leggo cronici , signifia che rimarrà sempre l'insensibilità al piede?
Saluti e grazie
[#3] dopo  
Dr. Konstantinos Martikos
28% attività
16% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
L'esito dell'elettromiografia descrive una sofferenza della quinta radice lombare bilateralmente. Sulla tua domanda circa le possibilità di guarigione, ribadisco la necessità di effetuare una visita speciaslita ortopedica per valutare il suo quadro clinico e radiografico.