Utente 751XXX
Cortesemente, un consiglio
Assumo (in inverno) Olprezide 20mg + 12,5.
La pressione, solitamente nel tardo pomeriggio o sera a volte raggiunge i valori 150 - 80.
Il medico curante ritiene che è necessario abbassare un pò i valori e mi ha prescritto il farmaco Cardura.

Leggendo il foglietto illustrativo l'ho trovato impressionate per gli effetti collaterali che il farmaco può produrre e non l'ho ancora assunto.

Tra l'altro come visibile nel mio profilo, 74 anni, ipertrofia prostatica e qualche altro acciacco.

Non chiedo una prescrizione
ma solo sapere se detto medicinale è consigliabile per me o se sarebbe più opportuno dirigersi verso un altro farmaco, se è disponibile, meno "aggressivo" per ottenere un abbassamento ulteriore della pressione.
La ringrazio e saluto cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
La Sua terapia antiipertensiva è abbastanza discutibile, se non altro per la cronica assunzione di idroclorotiazide che nel soggetto anziano spesso può provocare qualche problema. Oltretutto, dalla lettura dei Suoi precedenti post si evince che Le è stata riscontrata una iperuricemia, per la quale l'utilizzo cronico di diuretici (se non inidspensabile) è senz'altro controindicato.
L'associazione con un alfalitico come doxazosina (Cardura) potrebbe anche essere presa in considerazione, ma non rappresenta di certo la prima scelta, e sempre che per la Sua ipertrofia prostatica non assuma già qualche altro farmaco della stessa categoria.
In linea generale potrebbe sembrare più indicata l'associazione del semplice olmesartan (senza diuretico!) con un calcioantagonista diidropiridinico (amlodipina, ecc.), ma solo se il Suo medico curante o meglio il Suo cardiologo glielo prescrivessero dopo aver valutato "dal vivo" l'opportunità di tale scelta nel Suo caso specifico.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 751XXX

Iscritto dal 2008
Gent.mo dottore,
la ringrazio per la sua cortese, rapida e soddisfacente risposta.
Naturalmente approfondirò la questione sottoponendomi a visita specialistica.

Cortesemente, un chiarimento, in riferimento a quanto lei scrive in merito all'associazione tra Cardura e "....per la Sua ipertrofia prostatica non assuma già qualche altro farmaco della stessa categoria."
Io assumo Finastid 5 mg due volte alla settimana.
Potrebbe essere una associazione sconsigliata?

Nel ringraziarla ancora per la sua disponibilità la saluto cordialmente.
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Nessun problema per una eventuale associazione di doxazosina con finasteride: sono farmaci con meccanismo d'azione completamente diverso e non vi è alcuna possibilità di effetti indesiderati da sommazione.
Cordiali saluti