Utente 353XXX
Salve illustrissimo,volevo porre alla sua attenzione il mio problema.Ho iniziato a correre a maggio del 2013(mi sono lesionato il menisco esterno del ginocchio sinistro a 16 anni)al campo sportivo circa 12 km quasi ogni giorno.Da Maggio 2015 ho iniziato a correre sul manto stradale(è irregolare con pendenza da ambo i lati)circa 20 km quasi ogni giorno(6 km in salita 6 in discesa).Ho iniziato ad avvertire grossi fastidi alle ginocchia e di conseguenza ho eseguito una risonanza.Volevo chiederle cosa ne pensa del referto.RMN GINOCCHIO DESTRO E SINISTRO~ Indagine eseguita con magnete permanente da 0.4 Tmediante sezioni ortogonali variamente pesate. A destra: Nei limiti il segnale e la morfologia delle fibrocartilagini meniscali. Non lesioni apprezzabili dei legamenti del pivot centrale e dei collaterali. Non è presente versamento intrarticolare. Ispessimento dell'inserzione prossimale del tendine rotuleo. Conservati i rapporti articolari femoro-rotulei, in assenza di lesioni osteo-condrali apprezzabili. Nel contesto della spongiosa ossea sottocorticale della metafisi femorale distale si osserva la presenza di area a segnale iperintenso in T1 e T2 con decadimento con soppressione non completa in STIR di circa 2,5 cm, come da verosimile formazione lipomatosa ossea con foci di degenerazione cistica intralesionale. A sinistra: gonartrosi femoro-tibiale laterale con evidenza di fenomeni di osteocondropatia delle superfici articolari affrontate, edema midollare subcondrale ed osteofitosi marginale. Coesiste meniscosi di alto grado del corno posteriore della fibrocartilagine meniscale interposta che non appare definibile in tutta la sua estensione. Meniscosi di alto grado della fibrocartilagine meniscale laterale. Disomogeneo il LCA che non appare definibile in tutto il suo decorso come da lesione inveterata. Angolato il LCP. E' presente modico versamento intrarticolare. Distesa la borsa dei mm. gastrocnemio-semimembranoso. Ispessimento del tratto pre-inserzionale del tendine del quadricpite femorale. Conservati i rapporti articolari femoro-rotulei, in presenza di segni di sofferenza subcondrali delle superfici articolari.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Riccardo Preite
36% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
La risposta della risonanza per quanto riguarda il ginocchio dx mostra una sola area di sofferenza su un quadro generale sostanzialmente buono. La rm del ginocchio sinistro quello operato sembra più complessa: versamento meniscosi osteofitosi e un legamento crociato che sembra lesionato. In sostanza c'è un' artrosi di grado avanzato. Le consiglio di portare a visita specialistica ortopedica la risonanza ma anche una radiografia delle ginocchia sotto carico cioè eseguita in piedi per valutare l indicazione ad un ciclo di infiltrazioni con acido ialuronico ma sopratutto la stabilità o meno del ginocchio sinistro. Al momento sospenderei la corsa per dedicarmi ad altre attività fuori carico tipo il nuoto.
[#2] dopo  
Utente 353XXX

Iscritto dal 2014
Salve Dottore, mi sono recato da un ortopedico che mi ha consigliato di diminuire la distanza percorsa (non correre se possibile su strada asfaltata irregolare), di praticare magari il cross training, di assumere un integratore "PROTOCOL PLUS" e fare delle infiltrazioni al ginocchio sinistro con l'"HYMOVIS".Lei cosa ne pensa al riguardo? Ma gli integratori servono o sono solo palliativi?Comunque volevo informarla che non mi sono mai sottoposto ad un intervento al ginocchio sinistro.Rimango fiducioso in una sua pronta risposta, le auguro buona giornata.
[#3] dopo  
Dr. Riccardo Preite
36% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Salve,
sono d' accordo per quanto riguarda di diminuire la distanza nella corsa.
Il protocol plus o il cartijoint forte e l' Hymovis nel loro campo sono tra i farmaci più' efficaci. Direi che in un buon 70% dei casi migliorano il quadro clinico. Li prescrivo anche io prima di valutare altre strade come quella chirurgica.
Buona giornata e auguri
[#4] dopo  
Utente 353XXX

Iscritto dal 2014
Salve dottore, scusi se mi permetto di contattarla nuovamente. Potrebbe dare risultati un'eventuale operazione al ginocchio sinistro?Le ginocchiere e i plantari possono aiutare? Sarebbe utile praticare la prossima risonanza magnetica con liquido di contrasto?Dimagrire può dare sollievo?Attendo una sua risposta, la saluto e la ringrazio.
[#5] dopo  
Dr. Riccardo Preite
36% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Salve,
riguardo l' operazione bisognerebbe visitarla, vedere le radiografie e provare prima le infiltrazioni.
Le ginocchiere e i plantari possono aiutare.
Non e' utile la rm con mezzo di contrasto.
Riguardo la perdita di peso nel 2005 su Arhtritis and Rheumatism una rivista importante americana e' uscito uno studio che diceva che il rapporto peso e pressione sul ginocchio e' di 1 a 4. Per 10 kg persi di peso c'e' un diminuzione di 40 kg di pressione sulle ginocchia. Alla lunga esiste un minor consumo di cartilagine.