Utente 362XXX
Salve,

2 giorni fa, mangiando del coniglio, mi è capitato di accorgermi troppo tardi di stare per ingoiare un osso. L'ho sentito fermarsi in gola per qualche secondo e poi mi è sembrato scendere giù. Durante il proseguimento del pasto, però, mi è capitato di sentirlo muoversi nella gola, sicchè, nel cercare di sputarlo fuori (con colpi di tosse e massaggi alla zona dolorante), ho vomitato tutto ciò che avevo mangiato. Ora, a distanza di due giorni, continuo ad avvertire un senso di gonfiore alla gola e di fastidio nel deglutire e un prurito leggero nel parlare, ma nessun problema respiratorio (solo un po' di bruciore di stomaco). Può darsi che l'osso sia ancora incastrato? O, che abbia irritato/ferito la gola?

Grazie in anticipo. Cordialmente,

M.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente è più facile che abbia irritato o ferito la gola come lei rappresenta. Se il disturbo dovesse persistere per la prossima settimana si faccia valutare endoscopicamente.
Saluti