Utente 401XXX
Gent.mi Professori,
Vorrei avere un consiglio, qualora fosse possibile, riguardo la mia vicenda. Ho 38 anni e da una decina di anni assumo il plaunac 20 per una lieve ipertensione. Premesso che non fumo non bevo e faccio una alimentazione sana e palestra almeno 4 volte a settimana, mi è capitato in concomitanza all'assunzione del plaunac e peggiorando nel corso degli anni di perdere sia forza nell'erezione che libido. In poche parole l'erezione c'è ma diventa debole fino a perdersi completamente nel giro di qualche minuto. Ho provato per un paio di mesi a sospendere il plaunac (teoricamente non avrei dovuto farlo ma volevo capire) ed effettivamente ho avuto un miglioramento nella forza del pene di mantenere l'erezione ma a discapito della pressione che tornava ad essere altina. Ora, probabilmente questo consulto andrebbe girato anche al cardiologo che però quasi certamente continuerebbe a farmi assumere il farmaco. Voi cosa ne pensate? Avete qualche suggerimento da darmi? E se ci fosse un cardiologo, mi consiglierebbe un metodo omeopatico naturale per la per l'ipertensione che non intacchi la sfera sessuale? Mi sto preoccupando seriamente. Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

sui metodi omeopatici poco qui possiamo dirle ma, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questi temi, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/231-farmaci-interventi-possono-danneggiare-sessualita-maschile.html

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 401XXX

Iscritto dal 2016
Grazie Dottore quindi questa è una conferma di ciò che temevo. In questo caso che suggerimento può darmi come andrologo?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il suggerimento più mirato che possiamo darle, nel suo caso, è quello di risentire in diretta almeno il suo cardiologo e con lui rivalutare eventuale cambio di strategia terapeutica.

Ancora un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 401XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille, gentilissimo