Pareri bactrim

Buonasera a tutti, ho 23 anni, volevo chiedere un parere per una situazione a me capitata recentemente, sono andato dall'andrologo all'ospedale ieri per un problema di erezione poco stabile (raramente c'è tutta, nella maggior parte dei casi c'è ma non tutta, poi la base dell'asta del pene nella maggior parte dei casi sembra che sia meno pieno del resto dell'asta, e nel rapporto sessuale nel 80% dei casi appena mi sforzo di più perdo l'erezione) e per un problema di perdite dopo aver fatto la pipì, subito dopo perdo delle gocce a volte anche piuttosto abbondanti, essendo che non reputavo normale la situazione, sono andato appunto dall'andrologo, e mi ha prescritto bactrim per un mese 2 per 15 giorni e poi 1 al giorno per gli ultimi 15, e poi un integratore il cui nome è Proxana, 1 al giorno per 3 mesi, in più mi ha prescritto un esame delle urine da fare 2 mesi dopo e una eco sempre da fare 2 mesi dopo la visita, per accertamenti nel caso non migliorassero le cose... Ora le domande sono... Non è esagerato prendere un antibiotico per un mese? Pareri sul mio problema? Grazie in anticipo
Ps questo problema (la disfunzione) la ho da quando ho più o meno 16 anni, io credevo fosse un problema solo psicologico, ma a sto punto ho qualche dubbio, per quello ho richiesto una visita andrologica
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettore,

penso che il suo andrologo, dalla valutazione clinica diretta, abbia concluso per una probabile infezione delle vie uro-seminali, prostata compresa; da qui l'indicazione terapeutica ricevuta.

Dubbi sulla diagnosi fatta...allora è bene sentire un'altra campana ma, nel frattempo, si legga anche queste news:

https://www.medicitalia.it/news/andrologia/2552-erezione-difficile-e-problemi-alla-prostata.html ,

https://www.medicitalia.it/blog/urologia/2382-prostata-ed-erezione-quale-legame.html .

https://www.medicitalia.it/news/andrologia/4615-calcificazioni-infiammazioni-della-prostata-e-deficit-erettivi.html

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la fulminea risposta, leggo subito gli articoli, io non sono un medico, ma l'andrologo non mi ha nemmeno visitato (guardato o toccato) ha ascoltato quello che avevo da dire e basta, poi in teoria non dovrebbe essere l'inverso? Cioè prima fare l'eco e l'esame delle urine e poi trovare la diagnosi più appropriata, anche perché io ho questo problema da quando avevo 16 anni, nel frattempo ho già fatto esami delle urine e del sangue più volte e non è uscito niente, un consiglio da parte sua? Grazie in anticipo
[#3]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Le ripeto : "se dubbi sulla diagnosi ricevuta e sulle modalità della valutazione specialistica, già effettuata,...allora è bene sentire, sempre in diretta, un'altra campana."

Ancora un cordiale saluto.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie ancora chiederò un'altra visita in un altro ospedale a sti punti, una visita privata purtroppo ora Come ora non me la posso permettere...
[#5]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Bene, fatto il tutto, se lo desidera, ci riaggiorni.

Ancora un cordiale saluto.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio