Utente 346XXX
Salve, a seguito di sintomi aspecifici quali astenia e malessere costanti, flatulenza e aerofagia, forti attacchi di nausea e borborigmi frequenti ho effettuato il breath test al lattosio per escludere un'eventuale intolleranza.
Mi è appena arrivato l'esito e così dice" rilevante malassorbimento di lattosio da deficit di lattasi".

Non avendo però dei dati a livello numerico da poter leggere e classificare, vorrei sapere che grado di livello è, se leggero, moderato o grave, e se posso richiedere all'ospedale dove ho effettuato il test qualche dato in più.

Quello che ho visto durante il test del respiro erano 5 valori (uno per ogni soffiata) crescenti: 6-20-51-79-72. Ma non sò a cosa si riferissero ne tantomeno se le unità sono esatte al 100% visto che l'ho avuto sottomano per poco tempo.

Altra domanda, forse ancora più importante, i sintomi sopracitati possono essere accomunati tutti ad un malassorbimento di lattosio, come dice la diagnosi?

Grazie per l'aiuto, cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Il valore di riferimento è 20 per cui si tratta di un'intolleranza medio-alta. I sintomi riferiti sono assimilabili a tale intolleranza...


Cordialmente

[#2] dopo  
Utente 346XXX

Iscritto dal 2014
Grazie della solerte risposta Dott. Cosentino, volevo dire anche che è uno dei dottori più tempestivi ed esaurienti nelle risposte sul sito.

Attualmente ho corretto la mia dieta escludendo da circa una settimana qualsiasi tipo di prodotto contenente lattosio.

Dimenticavo poi di aggiungere la perdita di peso tra i sintomi accusati, circa 10-15 kg in un anno...L'intolleranza e quindi il malassorbimento possono incidere sul fatto della diminuzione di peso? E' corretto dire che una difficoltà dell'organismo ad assimilare un determinato nutriente (in questo caso il lattosio) rende difficile tutto il processo digestivo, e quindi basso assorbimento e perdita di peso, oltre che di energia e forze?

In media dopo quanto tempo i sintomi spariscono dopo l'esclusione dell'alimento intollerato? Aggiungo che più o meno costantemente assumevo panna, latte, formaggi ecc. e i sintomi li ho iniziati ad avvertire un'anno fà.

Grazie ancora

Buona sera
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La perdita di peso é legata alla rinuncia di tanti alimenti, Tenga conto che l'intolleranza non é mai totale per cui deve individuare il suo limite di tollerabilità. Inoltre prima dei pasti con lattosio é possibile assumere delle compresse con l'enzima "lattasi" che troverà in farmacia. Con questo può iniziare un'alimentazione (quasi) normale.......


[#4] dopo  
Utente 346XXX

Iscritto dal 2014
A dire il vero anche quando ho iniziato ad accusare la sintomatologia non ho mai escluso latticini e la mia dieta è sempre varia, identica a quella di prima.
Con l'unica eccezione della minor quantità di dolci assunti, visto che ogni volta che li ingerivo aumentavano i sintomi e stavo male.

La coincidenza palese con la dismissione della propecia mi aveva fatto pensare più ad un problema legato ad essa che a qualcosa di puramente digestivo/intestinale.
Quindi sono andato avanti parecchio a mangiare in modo identico a prima, ma il calo di peso progrediva, e stà progredendo.
Sono in ansia perchè passare da 95 kg a 74 per uno alto 193 cm e continuare a perderne senza conoscerne i motivi un pò mi allarma.