Utente 103XXX
Gentili Dottori,
volevo avere un parere e un consiglio da parte vostra.
Sono un ragazzo di 33 anni e ho il seguente problema:
dopo avere subito un intervento chirurgico per un varicocele al testicolo sx all’età di 11 anni e un successivo intervento chirurgico per idrocele sx l’anno seguente , ho sempre avuto da quel momento il testicolo sx notevolmente più grande di quello dx.
Inoltre il testicolo sx ha una differente sensibilità al dolore
Volevo sapere se si tratta di una cosa normale?
In particolare durante il rilassamento dello scroto o notato che i due testicoli non sono in linea tra di loro ma sfalsati.
Nello specifico il testicolo sx tende posizionarsi quasi al centro dello scroto, mentre quello dx tende a spostarsi molto dietro.
Non ho mai dato importanza a questo fatto fino a che qualche patner, durante l’atto sessuale, mi ha fatto notare questo circostanza, chiedendomi se avevo per caso un solo testicolo.
Da allora sono francamente preoccupato perchè non vorrei avere sottovalutato un potenziale problema.
Inoltre questa situazione mi crea disagi psicologici perché la vivo come una menomazione.
E’ lecito preoccuparsi?
Vorrei una vostra diagnosi
Vi ringrazio anticipatamente per il vostro aiuto e Vi porgo i miei più cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
se vi fossero dei problemi connessi con i precedenti interventi chirurgici da Lei subiti, il testicolo sinistro sarebbe semmai diminuito di volume e non al contrario aumentato. Le faccio una domanda banale solo apparentemente, alla quale Lei potrà rispondere leggendo i referti di esami ecografici scrotali cui certamente si sarà sottoposto. E cioè: non sarà magari vero il contrario? In altri termini non sarà normale il volume del testicolo sinistro ed invece ridotto quello del destro? Intendiamoci, è solo una ipotesi che può fare chi, come me, è qui seduto davanti ad un monitor e comunica con Lei via e-mail.
Ma sono curioso ed attendo una Sua risposta.
Affettuosi auguri e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO