Utente 854XXX
Buongiorno.
Sono un ragazzo di 22 anni e non ho mai avuto problemi di rilevanza medica per quanto riguarda pene e testicoli.
Ieri pomeriggio, durante la masturbazione, ho notato un piccolo rigonfiamento di circa 5 mm di diametro sul fianco dx del pene, non dolorante al tatto e credo non sia nemmeno mobile. Quando il pene non è in erezione è comunque palpabile ma con più difficoltà. Inizialmente avevo attribuito il fenomeno ad un possibile trauma ricevuto il giorno precedente durante una competizione sportiva ma non avendo provato fastidio o dolore nè nel momento immediatamente successivo nè al momento della scoperta, non riesco a spiegarmi l'origine di questo "nodulo".
Se in pochi giorni non dovesse scomparire andrò dal mio medico curante ma vorrei avere il Vs. parere a riguardo, pur comprendendo che senza poter vedere il nodulo in questione, una qualsivoglia diagnosi è abbastanza difficile.

Grazie per l'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

qualche volta lesioni del genere possono essere legate a limitati fenomeni "flebitici" ( infiammazione di un tratto di una vena superficiale della cute del pene) legati alla stimolazione manuale tipica della masturbazione che si traducono con una formazione dura, a cordoncino, dolente o no, che passa spontaneamente in poche settimane
Una visita medica non è comunque sbagliata
cari saluti
[#2] dopo  
Utente 854XXX

Iscritto dal 2008
e una formazione di questo tipo può formarsi in tempi così veloci? è che a prima vista sembra essere più che altro sottocutanea...
La ringrazio intanto per la celerità della risposta!