Utente 404XXX
Salve, è da un anno circa che il mio testicolo sinistro, da un giorno all altro, ha iniziato a stare rialzato rispetto al testicolo dx, senza apparenti spiegazioni. Inizialmente ero molto preoccupato, ma non ho mai avuto dolore se non fastidio, aumentato dalla paura psicologica.
Mi sono fatto fare un ecografia ecodoppler, a cui mi hanno diagnostico un lieve idrocele. Sono andato poi da un urologo, che ha smentito l idrocele e ha detto che il rialzamento è dovuto a un riflesso che si attiva durante l atto sessuale o in situazioni di pericolo. Non soddisfatto della risposta, sono andato da un altro urologo, che invece mi ha detto di avere l anello inguinale sinistro più aperto, con possibile rischio di ernia, e questa era la spiegazione.
Così ho smesso di cercare una risposta e sono stato tranquillo.
Fino a oggi, non ho mai sentito dolori, fastidi si, è ho osservato che mi vengono quando sono sotto stress o mangio troppo: fastidi come delle pulsioni, non localizzato ma un fastidio che si espande da una zona, che genere anche una sensazione di caldo. In più c è sempre la questione che il testicolo si alza, e non ho ancora capito quali sono le cause di ció.
Oggi, a pene eretto, mi sono palpato e ho sentito una struttura più o meno solida, a forma di ellisse sopra il testicolo sx. Non capisco se è attaccato al testicolo perché si muove, e come lo tocco il testicolo torna alla sua posizione naturale, il tutto senza dolore ne fastidi. Quando il tuo testicolo è nella sua posizione naturale, ho difficoltà a trovare questa struttura.
Prenoto subito una visita, qualcuno saprebbe darmi una delucidazione?
Grazie in anticipo.
Se può essere un informazione utile, ho avuto rapporti sessuali in questo periodo senza nessun problema.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

da quello che ci scrive, si può pensare forse ad una eccessiva mobilità del suo testicolo ma ora bisogna sentire in diretta un bravo andrologo.

Nel frattempo, se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su eventuali problemi di natura andrologica che interessano i giovani uomini le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/196-prevenzione-andrologica-eta-pediatrica-puberale.html

Qui potrà trovare tutte le raccomandazioni, date dal National Cancer Institute statunitense, su come fare una corretta autopalpazione del testicolo.

Un cordiale saluto.