Utente 404XXX
Salve dottori,
invio questa richiesta perché ultimamente mi è venuto un dubbio e vorrei capire se è fondato o meno: credo di avere il testosterone basso.
Innanzitutto vi dirò i sintomi che mi portano a pensare tutto ciò:

- da praticamente sempre, soffro di alopecia sulle gambe e braccia. non è una cosa marcatissima ma su queste zone del corpo ci sono "macchie" senza peli mentre invece nelle altre zone del corpo ci sono peli lunghi ma non fittissimi. Zona pubica, capelli e ascelle tutto normale;

- sono alto solo 1.60 circa e all'età di 20 anni direi che la cosa non è normale visto che è raro trovare uomini più bassi di me (spesso ci sono ragazzini che mi sovrastano in fatto di altezza, la cosa è molto molto deprimente). Mio padre è alto (almeno 1.75, non so di preciso), mia madre è bassa (sarà 1.50? non ne sono sicuro) e mio fratello è alto 1.70... in pratica sono l'uomo più basso della famiglia;

- Sono abbastanza magro anche se non pratico sport da anni. Mangio tanto (più di tutto il resto della famiglia) ma continuo a non ingrassare e sono di costituzione minuta (ossa piccole (per farvi capire, non indosso bracciali o orologi perché mi vanno tutti larghi ));

- non so se possa essere considerato un sintomo ma da praticamente sempre soffro di un tremolio in tutto il corpo, se sto fermo è visibile anche se non è una cosa esagerata.. la dottoressa mi ha detto che è una cosa dovuta all'ansia ma non mi ha fatto nessuna visita, niente di niente.

- i testicoli non sono grandissimi, anzi.. non credo possano essere misurati con un semplice righello, ma saranno al più 3,5 cm (molto probabilmente meno).Il pene è lungo 13,5-14,5 in erezione, la cosa è molto variabile (è normale?);

- il desiderio sessuale non è che sia alle stelle. Non mi è mai capitato di vedere una bella donna per strada e di avere una erezione (da come ne parlano i miei amici, dovrebbe essere il minimo) però durante la giornata ho numerose erezioni spontanee (la cosa però non so se può essere ricondotta al fatto che sono stato circonciso da piccolo e che quindi il glande sfrega sui tessuti ecc..). Non ho mai fatto sesso, ma quando mi masturbo è tutto normale...

Questo è tutto. Probabilmente vi avrò dato molte informazioni inutili, ma non conosco l'argomento, quindi meglio dire tutto piuttosto che tralasciare qualcosa di importante.

Sarà che non ho una vita sociale attivissima, ma sono un po' depresso. Sto vivendo questa "paura" con moltissima ansia. Non voglio parlarne ai miei perché la cosa è imbarazzante e mi darebbe fastidio condividerla con loro.

Secondo voi, fatte queste premesse, soffro di testosterone basso? La cosa che mi preoccupa di più è la dimensione dei testicoli (c'è un modo per misurarli "fai da te"?)

In caso soffra di questa patologia, ci sono cure? potrò tornare ad essere un uomo "normale"?

Spero possiate darmi qualche informazione, grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile giovane lettore,

la sua sembra una situazione molto complessa non priva di importanti aspetti psicologici .

Non perda altro tempo prezioso su internet e, come spesso ripeto da questo sito, vista la sua "giovane" età, approfitti di questi "disturbi-malesseri" e non sicurezze , per conoscere finalmente, se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia.

Impari dalle sue compagne e dalle donne che la circondano che sicuramente, alla sua età, già conoscono il loro o la loro ginecologa.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 404XXX

Iscritto dal 2016
Salve,
innanzitutto grazie per la risposta veloce.

Leggendo la sua risposta mi sembra di capire quindi che qualcosa potrebbe non "funzionare", che probabilmente non sono solo mie preoccupazioni ma un fondo di verità c'è?

come consiglia di comportarmi? ne parlo magari con mio padre?
volevo evitare del tutto la visita da qualche medico, la cosa mi imbarazza tantissimo
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

ne parli, se lo ritiene opportuno, anche con suo padre ma poi, eventualmente assieme a lui, dovrà sentire in diretta anche un bravo ed esperto andrologo.

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 404XXX

Iscritto dal 2016
Visita fatta.
Devo dire che mi aspettavo una visita molto diversa... 3 ore di attesa per una visita dalla durata di nemmeno 10 minuti...

l'andrologo mi ha chiesto il motivo della visita: gli ho detto che avevo paura di avere il testosterone basso a causa di altezza, alopecia sulle gambe e braccia ecc..
mi ha subito detto che per quanto riguarda altezza (mi ha misurato altezza e peso) e peli, è un fattore genetico e che comunque non c'è bisogno di preoccuparsi, è tutto normale.

Dopo un breve "colloquio" mi ha controllato i testicoli e ha detto che ho un varicocele di primo grado e che non c'è nulla di cui preoccuparsi, "ce l'abbiamo quasi tutti" (parole sue)...confermate? devo semplicemente "ignorarlo"?

Infine, mi ha detto che per controllare meglio la "situazione testosterone" dovrei fare un esame del liquido seminale, ma sarebbe solo un accertamento... un metodo di conferma in più visto che all'apparenza sembra non ci sia nulla di anomalo


Grazie ancora per l'attenzione
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

dalle sue parole si potrebbe pensare alla valutazione fatta da urologo od andrologo con poche competenze in endocrinologia e in patologia della riproduzione umana.

Da questa postazione comunque difficile, solo facendo riferimento alla sue parole, capire per bene quello che è successo.

Il consiglio potrebbe essere ora quello di sentire eventualmente un'altra "campana".

Ancora un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Utente 404XXX

Iscritto dal 2016
grazie per la risposta veloce,

secondo lei, cosa avrebbe dovuto controllare? proporre ai miei genitori un'altra visita mi sembra complicato in quanto se gli dicessi "mi è stato detto che l'andrologo (forse) non aveva competenze, rifacciamo la visita", probabilmente mi verrebbe detto che mi preoccupo troppo (e andarci da solo mi sembra una cosa impraticabile in quanto non lavoro e la visita si paga)

preciso che l'andrologo che mi ha visitato non era in uno studio privato, ma in un ospedale anche molto grande... mi sembra strano che un andrologo con poche competenze possa esercitare in una struttura grande ed importante come quella dove sono andato. Inoltre, data l'età, non credo che fosse alle "prime armi"...
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non dia per scontato situazioni che scontate non sono; purtroppo da questa postazione le posso solo consigliare una attenta e precisa valutazione clinica con esperto andrologo o con urologo con chiare competenze andrologiche.

Ancora un cordiale saluto.
[#8] dopo  
Utente 404XXX

Iscritto dal 2016
Conosce qualche andrologo esperto nella mia zona? (credo che lei possa vedere i miei dati)...non essendo "pratico" del settore, non so bene cosa/chi cercare
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

sulla questione "indicare un collega" le dico che questa non è la sede per una informazione così particolare e non di interesse generale.

Questo quesito è bene porlo, in prima battuta, al suo medico di fiducia e poi comunque, in altre sezioni del nostro sito, può sempre trovare un aiuto più mirato alla sua domanda.

Ancora un cordiale saluto.