Utente 405XXX
Buongiorno, scrivo per chiedere un piccolo parere riguardo un problema formatosi nelle ultime ore all'altezza del frenulo.
Premetto che sono stato operato 13 giorni fa e che ho avuto un decorso abbastanza tranquillo, ma adesso si è formata come una "crosta" bianca nella zona sovracitata, con annessa leggera perdita di sangue che ormai non avveniva in maniera così consistente da qualche giorno. Parlo di "crosta" perché non mi sembra essere pus o altro, dal momento in cui mi è impossibile rimuoverlo manualmente con garza. Sono un po preoccupato, prrche questa sorta di crosta é abbastanza grande e ha reso, tra le altre cose, la zona un po più gonfia del solito. Ieri ho affrontato un viaggio in aereo molto lungo, non so se questo può aver influito ad una piccola infiammazione che giustifichi gonfiore e leggero rossore, ma vorrei solo poter escludere un'infezione, e chiedervi appunto in che modo questa si palesa
Ringrazio anticipatamente,
Buona giornata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,verosimilmente si tratta del fenomeno di riepitelizzazione che non deve preoccupare e che può avvenire a prescindere dal lungo viaggio.L'edema é un fenomeno legato alle erezioni spontanee notturne,analogamente al sanguinamento.Cordialiltà.
[#2] dopo  
Utente 405XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille dottore , la informerò di eventuali evoluzioni.
[#3] dopo  
Utente 405XXX

Iscritto dal 2016
Buonasera dottore, scrivo per informarla che a distanza di una settimana la situazione è leggermente migliorata e noto che la famosa "crosta bianca" sta pian piano lasciando spazio ad una normale crosta di sangue.
A proposito delle altre sparse per tutta la ferita, essendo la maggior parte ormai molto precarie ho pensato di "scioglierle" con soluzione acqua-bicarbonato, così da sgombrare il tutto da eventuali ostacoli per la rimozione dei punti, visto e considerato che ho dovuto rimandare di due settimane in quanto studente fuori sede ed essendo la pelle ancora cosparsa di coaguli.
La domanda riguarda proprio i punti..il dottore ha detto che deve essere lui a rimuoverli, quindi si presuppone che non siano riassorbibili, ma è normale che la maggior parte di essi siano spezzati? Rimangono solo tanti piccoli nodini e tanti fili spezzati sparsi qua e la
E dopo la rimozione dei punti, prevista per giorno 23, posso regolarmente tornare ad avere rapporti o è meglio aspettare qualche altro giorno?
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...credo che convenga attendere gli esiti della visita programmata,prima di riprendere la vita sessuale.Quanto ai punti,credo che siano riassorbibili...parzialmente.Cordialità.