Utente 395XXX
Buonasera,
Mio marito ha iniziato da pochi giorni una terapia prescrittagli dall'andrologo per curare una grave oligozoospermia, dopo averne identificato la causa.
Senza entrare qui nel dettaglio della diagnosi e della relativa cura prescritta, volevo chiedere questo: l'andrologo gli ha detto di fare uno spermiogramma di controllo dopo circa un mese dall'inizio della terapia, per valutare i primi risultati. Documentandomi un po' mi però di aver capito che gli spermatozoi impieghino circa 3 mesi per formarsi e giungere a maturazione... Pertanto, gli spermatozoi espulsi al momento dell'eiaculazione sarebbero quelli formatisi circa tre mesi prima, è corretto? Se effettivamente è così, nel caso specifico di mio marito che senso ha allora effettuate uno spermiogramma dopo un mese dall'inizio della cura, considerando che gli spermatozoi eiaculati sarebbero quelloi formatisi tre mesi prima, e quindi addirittura prima dell'inizio della cura?
Spero di essere stata chiara nell'esporre il mio dubbio e vi ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
sono 61 i giorni che ci mette uno spermatozoo a maturare, per cui tre mesi per un controllo è un termine prudenziale per non fare troppo presto il controllo. Per cui ha ragione: da dire che alcuni colleghi preferiscono vedere i risultati mensilmente.