Utente 119XXX
Salve,
mi chiamo Marcello e sono un cardiopatico di 49 anni con impiantato un defibrillatore biventricolare. Da circa un anno a causa di una tireotossicosi da amiodarone e conseguente aumento di tachicardie mi hanno sostituito la terapia inserendomi il sotalolo. Da quando assumo questo farmaco avverto,inizialmente sporadicamente ora più di frequente, una sensazione di battiti mancanti prima uno solo poi via via più frequenti fino a saltarne 3 o 4 (ho rilevato questo tastando il polso ) il tutto accompagnato da dolori al petto non forti ma fastidiosi. Il tutto dura 5, 10 al massimo 20 minuti poi svanisce. Durante questo periodo la pressione arteriosa è 100,110 su 60/70 e la frequenza è di 40/45 battiti al minuto. Mi succede sempre in posizione di riposo e spesso dopo i pasti. Assumo il sotalolo 80mg X 3. Può essere un effetto del sotalolo visto che negli anni precedenti non ho mai avvertito questa cosa? Avvertivo le TV in altra maniera.
Grazie e buona giornata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
In effetti il sotalolo puo bradicardizzarla obbligando il suo stimolatore ad entrare in funzione
Rifersica questi sintomi ai Cardiologi che lo hanno in cura per valutare la opportunita' di un Holter e di uneventuale cambio di terapia.

arrivederci

cecchini