Utente 197XXX
Salve, ho 27 anni e sto scrivendo qui perchè da parecchio tempo avverto delle fastidiose pulsazioni o vibrazioni nella zona dei testicoli (mi sembra più nella parte bassa dello scroto o forse subito dietro lo scroto)...questa cosa va avanti probabilmente da qualche anno, anche se in passato accadeva con meno frequenza rispetto ad adesso e quindi non mi ero preoccupato più di tanto...
Ho notato che questo fastidio si fa più presente quando sono seduto e che nel momento di urinare, se uso il muscolo del pavimento pelvico per interrompere il flusso, questo mi causa successivamente le pulsazioni (però non è sempre così, succede solo nelle giornate in cui le pulsazioni sono presenti di per sè, quindi potrebbe non significare nulla).

In ogni caso, a parte il fastidio, non avverto dolore o problemi di erezione o eiaculazione...

Ho letto in giro che potrebbe essere un sintomo di varicocele, però almeno visivamente non mi pare di notare nulla di strano, ma non essendo un medico potrei sbagliarmi...

Non so se c'entra, ma io sono un tipo ansioso, l'ansia può influire nel percepire queste sensazioni?

Nel caso volessi rivolgermi a un medico, l'andrologo sarebbe la scelta giusta in questo caso? o è meglio l'urologo? Se non fosse un varicocele cos'altro potrebbe essere ed eventualmente che esami si dovrebbero fare per avere una diagnosi? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,per evitare esercitazioni fantasmatiche che,inevitabilmente, porterebbero ad autodiagnosi errate, e,considerando che il piano pelvico-perineale é ricco di terminazioni nervose che avvolgono i muscoli,con relative sensazioni di benessere e,spesso,malessere,credo sia il caso di consultare un esperto andrologo che,con una visita accurata ed un ecocolordoppler scrotale,potrà valutare oggettivamente il quadro clinico.In seguito,eseguirà uno spermiogramma con coltura.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
i disturbi che ci riferisce sono molto sfumati, e via web ritengo sia improponibile arrivare ad una diagnosi. Cosa potrebbe essere? Ansia, stress, varicocele, eccessiva assunzione caffè... Da chi andare? Un Andrologo va benissimo