Utente 275XXX
Buongiorno a seguito di una ecografia pelvica eseguita per dolori al fianco destro mi è stata riscontrata un'ernia,di seguito trascrivo il referto:

l'esame ETG evidenzia in regione pelvico-inguinale destra la presenza di una formazione erniaria con colletto di circa 0.7 cm, apprezzabile peraltro soltanto durante Valsalva. Prostata e vescichette seminali nella norma in riferimento all'età del paziente. Vescica ben distesa con parete regolare. Non linfoadenomanie in regione inguinale.

Un ernia del genere bisogna valutare di operarla?
Io non mi sento nessuna escrescienza toccandomi.
Può provocare dolori solo in sede oppure riflessi in altri punti?

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Ogni ernia, anche se di piccole dimensioni, andrebbe operata,
l 'urgenza dipende dai fastidi ad essa associati.

Questa può essere responsabile di dolori in sede o irradiati "nelle vicinanze"
Utile una valutazione chirurgica diretta.
Prego.
[#2] dopo  
Utente 275XXX

Iscritto dal 2012
Ok, prenoterò una visita chirurgica e vediamo cosa emerge.....comunque il al tatto non sento niente, assolutamente nulla, leggevo che si dovrebbe sentire una pallina....sento disagio nel tossire/starnutire, ma non sono sicuro che i dolori che sento siano portati dall'ernia.....vedremo....grazie del consiglio
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Se le fa piacere ci tenga informati.
[#4] dopo  
Utente 275XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno finalmente venerdì scorso sono riuscito fare la visita chirurgica.
Il medico dopo avermi visitato ha detto che si sente un lieve impulso erniario solo esclusivamente sotto forti colpi di tosse e che quindi non è assolutamente ne da operare e ne da attribuire al mio dolore al fianco destro.
Tutto questo dolore al fianco è iniziato circa a novembre con i suddetti dolori, alito pesante e sovente voglia di ruttare. All'inizio pensavo a problemi di fegato, poi i problemi sono scomparsi tutti tranne che il dolore , a questo punto leggendo qua e la mi vien da pensare anche a una infiammazione dell'intestino, visto anche l'alternanza di feci molli/dure tra un giorno e l'altro. Al tatto alla pancia non avverto nessun grande dolore, se non un leggero fastidio in zona ombelicale/destra.....
esame ne ho già fatti parecchi, etg addome completo, etg zona inguinale, analisi sangue, visita chirurgica, visita gastroenterologica.
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Se è già stato visitato le avranno dato anche delle risposte in merito alla sua sintomatologia.
A distanza non possiamo aggiungere altro a quello che le è stato detto da chi l'ha visitata e da chi le ha risposto nelle precedenti sue richieste di consulto.
Cordiali saluti.