Utente 407XXX
Salve, sono un ragazzo di 24 anni, normopeso, e conduco uno stile di vita nella media. Cammino circa in media 3 km al giorno, e non faccio particolari sforzi fisici durante la giornata. Ieri mi è accaduta una cosa strana, credo di aver avuto un'extrasistole. Ho accusato perdita di concentrazione, giramenti di testa ed ho avuto l'impressione che il cuore non battesse più. Pochi secondi dopo sento un battito secco e deciso (l'ho sentito proprio dall'interno, non avevo la mano poggiata sul torace). Subito dopo ho accusato formicolio alle mani. Non avendo mai avuto un'esperienza similare, anche un po' fantasiosamente ho sospettato un infarto e così ho chiamato il 118. Mentre ero in attesa si è ripetuta la medesima cosa una seconda volta. All'arrivo del 118, sono stato portato in ospedale dove mi hanno fatto un ecg. Dopo la visione da parte di un infermiere del grafico, mi è stato assegnato un codice bianco, con un'attesa media di 14 ore. Ho così deciso di tornare a casa per la notte poiché non mi andava di passarla in ospedale in sala d'attesa. Non sono però molto tranquillo. sento che i miei battiti sono diventati più forti e ne posso avvertire quasi il suono. Bevo una media di 3-4 caffè al giorno. Chiedo consigli sul da farsi. E' il caso di prendere una visita specialistica? Grazie in anticipo per il consulto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Iacopo Ciccarelli
24% attività
4% attualità
12% socialità
URBINO (PU)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2015
Gentile utente,

pur con i limiti del consulto a distanza, lei sembra avere un basso profilo di rischio cardiovascolare per cui consiglio di diminuire l'assunzione di eccitanti (caffè, eventualmente fumo, bevande energizzanti ed altre sostanze da abuso).
Qualora la sintomatologia peristesse, senza urgenza potrebbe essere programmata una visita cardiologica completa di ECG ed ecocardiogramma.

Cordialità