Utente 407XXX
Buonasera gentile staff,da qualche anno raramente ho avuto alcuni episodi e vorrei capirne la natura,grazie in anticipo.
Ho provato varie volte a mettere degli holter,ma questo tipo di aritmia non è stata mai registrata,l'ultimo holter riportava:Rilevazione di 7 Bev a due morfologie tra cui 3 in sequenza trigemina ,nessun Bev precoce.
Ecocardio eseguito un mese fa,risultato nella norma ,cosi come gli esami tiroidei.
I miei holter passati hanno sempre rilevato un extrasistolia ventricolare anche se in basso numero(non hanno mai superato i 9 Bev).
Il disturbo e questo:premetto che ne avrò avuto 3 o 4 di questi eventi,impossibili da registrare all holter,in cui,in posizione accovacciata respirando profondamente si innescano un paio di extrasistoli ravvicinati e forse qualche Run di tachicardia ,non riesco bene a comprendere al polso di cosa si tratta,dato che la durata di tale evento nun supera i 5 secondi,e come se avverto un subbuglio tra tachicardia ed extrasistoli di qualche secondo,al petto sentivo chiaramente qualche battito veloce dopo gli extrsitoli ravvicinati e mi chiedo:dato che seppur in numero breve ho dei Bev,codesto subbuglio di qualche secondo per la rarità di insorgenza (impossibile registrare all'holter),vi e la possibilità che si possa trattare di un breve run ventricolare di qualche battito, dopo le extrasistoli ravvicinate?Molte grazie.
[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Qualsiasi cosa sia (certo, è possibile che siano le stesse extrasistoli registate all' Holter), viste la rarità, la brevità degli episodi e il fatto che non creano particolari disturbi come sincopi o vertigini si può considerare non pericolosa, quindi non meritevole di terapia. E a questo punto l' unica cosa da fare è fare finta di niente.